Il MacBook nano che non c'è


Vista la malcelata riluttanza di Cupertino a creare un subnotebook Apple, sembra che qualcun altro abbia deciso di cavalcare i sogni degli utenti Mac e abbia prodotto una sorta di "MacBook nano" partendo da un MSI U100 opportunamente modificato.

La macchina è dotata di un un processore Atom da 1.6GHz, dispone di uno schermo da 10" e 2 GB di RAM, il disco rigido ha una capienza di 320 GB e complessivamente non si supera neppure il Kilogrammo di peso. Che fosse possibile installare Mac OS X su questo portatile, era già noto, tuttavia qui il "modding" si è spinto fino alla modifica del case del computer: sul retro fa capolino il logo Apple retroilluminato, sul davanti invece campeggia una etichetta e la scritta "MacBook Nano".

Al momento non è chiara l'origine del computer, tuttavia a giudicare dalle foto che circolano su Flickr, sembrerebbe uscire dalla scatola già con le modifiche applicate, insomma come se fosse stato prodotto in questo modo.

Steve Jobs era stato chiarissimo sull'argomento, durante la presentazione dei risultati fiscali dello scorso ottobre. Apple al momento non è interessata a competere in questo segmento di mercato ma possiede tuttavia - riportiamo letteralmente - interessanti idee a riguardo.

[Via MacRumors]

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: