NordVPN: Recensione e Guida completa 2024

NordVPN è una delle virtual private network più sicure e affidabili del settore, riconosciuta come leader nel mercato e consigliata sempre più spesso dagli addetti ai lavori.

Cosa si cela dietro al suo grande successo? È solo un’operazione di marketing su larga scala o dietro la popolarità si cela un’app di livello superiore, in grado di soppiantare i concorrenti? Non è facile scoprirlo senza leggere recensioni su NordVPN dettagliate e attente.

Nei paragrafi che seguono è possibile scoprire cos’è NordVPN e come funziona, quali sono le caratteristiche più interessanti e i sistemi utilizzati per mantenere un livello di privacy e velocità elevati per qualsiasi tipo di utenza. Dal cliente amatoriale (che usa queste app per accedere ai cataloghi streaming bloccati in Italia) all’utente professionista (che la sfrutta per connettere i dispositivi su una grande VPN personale e per nascondere efficacemente l’attività online).

NordVPN: a cosa serve?

NordVPN
4.7

🌍 Server: 5876 server in 60 paesi

📱 Massimo dispositivi: 6

📍 IP dedicato: ✔

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: IKEv2/IPsec, OpenVPN, NordLynx

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Panama

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 63%

Con NordVPN è possibile nascondere efficacemente la propria connessione Internet, ottenendo un indirizzo IP anonimo, non associato al dispositivo o alla rete in uso. Attivando la VPN si crea una connessione cifrata (non intercettabile) con uno dei server forniti dal servizio, che a sua volta indirizzerà la connessione verso il sito web o il servizio richiesto (da browser o da app).

Esso, quindi, agisce come una sorta di scudo di protezione, interponendosi tra noi e il web; tutti i sistemi di sorveglianza e tracciamento presenti nelle pagine web o azionati da provider, agenzie governative e hacker senza scrupoli.

L’azienda è stata fondata nel 2012 a Panama, una nazione che fa del rispetto della privacy un suo vanto: non è obbligatorio per le aziende con sede nel territorio conservare i dati degli utenti o monitorare il traffico Internet, rendendo quindi qualsiasi servizio rispettoso di qualsiasi politica di no-log. Del resto Panama è esclusa dalle alleanze di sorveglianza Five Eyes e Fourteen Eyes).

 

Funzioni principali

Interfaccia NordVPN

NordVPN è famoso per una serie di funzionalità uniche come NordLynx, Onion over VPN, Double VPN e server dedicati al P2P e allo streaming. A queste si aggiungono anche altre opzioni meno note ma molto richieste dagli utenti con esigenze di privacy avanzate come split tunneling, kill switch e DNS Leak Protection, senza dimenticare il sistema di scansione e blocco dei tracker sul web.

Protocolli e crittografia

NordVPN supporta tutti i principali protocolli di connessione: è possibile utilizzare OpenVPN e IKEv2 come sistemi di connessione standard, adatti a qualsiasi utilizzo.

Ma per sfruttare al massimo i server di NordVPN conviene utilizzare fin da subito NordLynx, la versione personalizzata di WireGuard utilizzata dal provider per fornire il massimo livello di privacy e di sicurezza, mantenendo una velocità di connessione molto elevata.

Dal punto di vista della crittografia viene supportato AES-256 su tutti i server e, scegliendo NordLynx, si può beneficiare anche di ChaCha20 (con handshake RSA-4906), attualmente il sistema di connessione più sicuro disponibile sul mercato.

Kill switch

Il kill switch permette di interrompere la connessione in caso di problemi con il server o in caso venga percepita una perdita dell’indirizzo IP (chiamato anche IP Leak).

Anche se questa funzione potrebbe non essere interessante per gli utenti alle prime armi, è bene sapere che quelli più esigenti difficilmente scelgono una VPN priva di kill switch. Senza, infatti, aumenta il rischio di essere intercettati nel caso in cui la connessione VPN si interrompa per cause sconosciute o per problemi di linea; chi vuole risultare sempre anonimo non può mai esporsi, nemmeno per una frazione di secondo!

Split tunneling

Come in ogni buona VPN è presente anche un comodo split tunneling, in grado di separare il flusso delle app che devono usare la VPN (per privacy) dalle app che invece possono accedere ad Internet senza di essa.

Questa funzione viene spesso utilizzata per deviare il traffico delle app di streaming, senza coinvolgere i browser web o le app social, mantenendo così una sorta di “doppia faccia” mentre si utilizza un Mac o un iPhone, proteggendo solo le app desiderate.

Al momento della scrittura di questo articolo la funzione non è disponibile sull’app installabile su Mac e su iPhone, risultando invece disponibile su Windows e su Android.

Doppia VPN

Tra le funzionalità di spicco di NordVPN è possibile citare i Double VPN, ossia i server a connessione doppia. Questi server fanno rimbalzare la connessione tra due server diversi, in molti casi in posizioni geografiche molto diverse tra loro (USA e Australia per esempio).

Avviando una Double VPN si otterrà un livello di privacy molto elevato visto che ogni eventuale hacker deve violare sia il server primario che il server secondario per poter recuperare la vera identità dell’utente protetto con NordVPN.

Il rovescio della medaglia è una connessione leggermente più lenta rispetto a quella garantita dai server normali, questo perché è necessario coprire distanze maggiori rispetto al solito (ottenendo anche ping più elevati); possono quini non essere adatti all’utilizzo quotidiano.

Port forwarding

I server di NordVPN non dispongono del port forwarding automatico per l’inoltro delle porte locali su Internet senza dover configurare le regole nel modem o nel router utilizzato per la connessione.

Questa funzione generalmente è molto utile per chi scarica molti file con i programmi P2P e per chi dispone di telecamere IP, di server personali o di dischi accessibili in rete, visto che saranno accessibili senza nessuna configurazione preliminare.

DNS Leak Protection

La protezione DNS è presente su ogni servizio VPN premium che si rispetti, considerando la sua importanza nel garantire il massimo anonimato durante la navigazione web, in particolare quando si richiede l’accesso a siti mai usati in precedenza.

Le richieste DNS possono svelare quali siti si visitano anche con la VPN attiva; proteggere le richieste è quindi di fondamentale importanza e NordVPN fornisce i suoi server DNS per la gestione di queste richieste, bloccando la connessione in caso di perdite improvvise.

IP dedicato

Una funzione richiesta per operazioni avanzate è l’IP dedicato, presente su NordVPN.

Con questa funzione si evita l’effetto “cattivo vicino”, tipico di quando si condividono gli indirizzi privati con più utenti che usano lo stesso server. Questi utenti potrebbero rendere difficoltosa la navigazione sui siti, in particolare quelli che mostrano una finestra di CAPTCHA quando sospettano di trovarsi davanti un utente che usa una VPN. E quindi mettono in una “lista nera” questi IP.

Threat Protection

La funzionalità Threat Protection permette di bloccare le minacce informatiche e i tracker presenti sul web, agendo come una sorta di antivirus attivo sulla connessione VPN.

Esistono due versioni di Threat Protection: la versione Lite, attiva insieme alla connessione VPN, agisce sulle pagine web attive e sui tracker; a versione completa è un vero e proprio antivirus e può essere attivata indipendentemente dall’utilizzo della VPN per bloccare malware, siti pericolosi e tracker in tempo reale.

Meshnet

La funzione Meshnet è un’esclusiva di NordVPN e permette di creare una connessione privata remota tra tutti i dispositivi personali, senza passare dai server del provider.

Di fatto estende la rete LAN personale a livello globale, permettendo di accedere alle risorse di rete e ai dispositivi presenti nella rete locale anche quando si è fuori casa o dall’altra parte del mondo, senza utilizzare software VPN dedicati.

Questa funzione è disponibile gratuitamente per tutti, anche senza abbonamento attivo; la connessione di Meshnet utilizza gli stessi standard di sicurezza visti per i server di NordVPN, rendendo quindi la funzione VPN tradizionale (accesso remoto ad una rete privata) utilizzabile da tutti gli utenti.

 

Velocità di NordVPN

La grande rete di NordVPN permette al servizio di garantire uno dei valori di conversione più interessanti nel panorama dei servizi VPN premium. Tutti i server dispongono di connessioni veloci e, vista la grande diffusione su tutto il globo, diventa davvero difficile trovarsi con un server intasato o con risorse ridotte.

Upload e download

Il tasso di conversione di NordVPN è pari al 90%: significa che, usando questo servizio, è possibile ottenere una velocità di connessione pari al 90% della connessione reale. Di fatto non è possibile accorgersi della differenza di velocità con reti Internet a velocità inferiori a 1000 Megabit al secondo, con questo provider si raggiunge sempre la massima velocità disponibile per la propria linea, sia in download sia in upload.

La massima velocità di connessione è disponibile solo utilizzando il protocollo NordLynx, ottimizzato per qualsiasi server scelto. Se si tiene molto alle prestazioni è consigliabile accedere alle impostazioni dell’app e selezionare NordLynx come protocollo di connessione.

NordVPN migliora la latenza?

Da questo punto di vista è necessario sfatare il mito che le virtual private network migliorino la latenza della connessione: ogni dispositivo o servizio che si interpone tra il dispositivo in uso e il servizio da raggiungere peggiorerà la latenza della connessione, anche se in maniera impercettibile nel caso di NordVPN.

Avere un ping molto basso è indispensabile per chi gioca online, per utilizzare NordVPN in questo caso si consiglia di scegliere sempre server molto vicini alla propria posizione geografica.

Scegliendo invece server di gioco statunitensi, coreani e giapponesi le probabilità di ricevere un ping migliore rispetto alla connessione pura aumentano, beneficiando (in alcuni casi) di un istradamento migliore rispetto a quello fornito dal provider di connessione Internet.

 

Rete di server

Usare NordVPN

NordVPN dispone di oltre 5.000 server dislocati in 60 paesi diversi, rendendo possibile l’accesso sicuro da qualsiasi parte del globo. I server disponibili in Europa sono numerosi e sono presenti ben due posizioni per l’Italia (Roma e Milano), offrendo così ampia scelta sulla posizione da assumere e sul server da avviare.

Oltre ai server tradizionali sono disponibili anche i server per accedere alla rete Tor (Onion over VPN), i server Double VPN e i server ottimizzati per le connessioni P2P (massima velocità di download con qualsiasi programma P2P).

Tutti i server presenti sulla rete di NordVPN sono server fisici (non sono presenti server virtuali) e sono configurati in modalità server RAM, ossia non presentano alcun sistema di memorizzazione di massa (utilizzabile normalmente per immagazzinare dati o informazioni sensibili). In altre parole, i dati che passano dai server non possono essere recuperati nemmeno se i server vengono spenti o sequestrati.

 

Sicurezza

Sicurezza NordVPN

Dal punto di vista della sicurezza NordVPN non teme rivali, poiché vanta standard di sicurezza spesso copiati anche dai competitor. Ad aiutare il servizio c’è anche il posizionamento della sede legale in Panama, che consente a NordVPN di rispettare la rigida politica di no-log e di evitare di dover immagazzinare informazioni personali sugli utenti che usano attivamente il servizio.

Privacy policy

I dati personali degli utenti non vengono raccolti mentre si usa NordVPN: nessuno potrà mai recuperare la cronologia dei siti web visitati, cosa si è compiuto sui siti visitati e qual è l’identità di partenza dell’utente che si nasconde dietro l’indirizzo IP anonimo.

Utilizzando NordLynx come protocollo di connessione si sfrutta anche il sistema di randomizzazione degli accessi, che fornisce all’utente autenticato una stringa alfanumerica casuale; anche intercettando i dati e violando il server di NordVPN nessuno potrà mai risalire all’identità degli utenti connessi, essendo tutti associati a stringhe anonime.

Questo meccanismo porta la privacy ad un nuovo livello, rendendo NordVPN il miglior servizio per chi tiene alla privacy mentre naviga su Internet.

Blocco tracciamenti e pubblicità

Il sistema Threat Protection è in grado di bloccare efficacemente anche i tracker pubblicitari e i contenuti non richiesti all’interno delle pagine web.

Lasciando attiva questa funzionalità si possono rimuovere i contenuti indesiderati senza dover installare estensioni sui browser o senza usare app di blocco pubblicitario.

Protezione pagamenti digitali

Per proteggere i pagamenti digitali durante lo shopping online è possibile sfruttare sia il Password Manager multipiattaforma che il Data Breach Scanner, disponibili con gli abbonamenti più costosi di NordVPN.

Il password manager permette di salvare in tutta sicurezza le password degli account online, incluse quelle per i pagamenti digitali. Usando chiavi d’accesso lunghe e complesse terremo lontani gli hacker e, affidandoci al sistema di sicurezza di NordVPN, basterà ricordare una sola password per proteggerle tutte, senza dover utilizzare metodi poco sicuri come post-it, appunti e note.

Il Data Breach Scanner è invece un ottimo aiuto per scoprire se si è subito una violazione informatica di un indirizzo e-mail o di un account online; nel caso si riceverà una notifica di breach (“i server del servizio monitorato sono stati violati”) e si inviterà l’utente a cambiare la password e i dati d’accesso al servizio che ha subito l’attacco.

 

Quanto costa NordVPN?

Prezzi abbonamenti NordVPN

NordVPN è disponibile con tre diversi abbonamenti:

  • Completo, a partire da 5,79€ al mese più tre mesi extra (abbonamento di 2 anni);
  • Plus, a partire da 4,79€ al mese più tre mesi extra (abbonamento di 2 anni);
  • Standard, a partire da 3,79€ al mese più tre mesi extra (abbonamento di 2 anni);

Tra le varie versioni dell’abbonamento cambiano il numero di moduli e di servizi aggiuntivi presenti; chi vuole risparmiare può puntare sulla versione Standard, che include tutti i servizi della VPN visti finora e il Threat Protection (contro malware e tracker).

Oltre all’abbonamento biennale sono disponibili anche l’abbonamento annuale e l’abbonamento mensile, con prezzi più alti rispetto ai prezzi visti poco fa. Con NordVPN si risparmia attivando piani più estesi nel tempo. In ogni caso, è sempre utile monitorare le offerte e le promozioni promosse spesso dall’azienda.

Qualsiasi sia l’abbonamento scelto è possibile provare il servizio per 30 giorni, beneficiando della formula soddisfatti o rimborsati; in caso di ripensamento basterà contattare l’assistenza prima del termine del periodo di prova per ottenere il rimborso completo.

NordVPN accetta come metodi di pagamento PayPal, carte di credito, carte di debito, Google Wallet, Apple Pay e criptovalute.

 

Compatibilità dispositivi

NordVPN ha una compatibilità davvero elevata: difficile trovare un dispositivo dove non è possibile installarlo.

Attualmente è possibile installare NordVPN su Windows 7/8.1/10/11, su macOS, su GNU/Linux (con client open source), su ChromeOS, su Android, su iOS/iPadOS, su Android TV, su Amazon Fire TV Stick, su Chromecast con Google TV, su Amazon Kindle Fire e su Raspberry Pi.

Non va dimenticata anche la compatibilità con i router VPN, che permette di creare delle connessioni OpenVPN specifiche e di proteggere più dispositivi di rete. In questo modo è possibile aggirare il limite al numero di connessioni supportate da NordVPN, ovvero 6 dispositivi contemporaneamente.

Utilizzando la funzione Smart DNS è possibile sbloccare i contenuti dei servizi di streaming anche sulle Smart TV non compatibili con l’app ufficiale di NordVPN; basterà configurare questi DNS speciali sui televisori smart e accedere all’app multimediale, sbloccando tutti i contenuti non accessibili dall’Italia.

 

Assistenza clienti

Assistenza

NordVPN fornisce un’assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, contattabile sia tramite live chat sia tramite casella di posta elettronica dedicata. L’assistenza risponde sia in italiano che in inglese, fornendo quindi informazioni adeguate anche senza dover utilizzare traduttori durante la chat o lo scambio di e-mail.

Oltre alla chat e alle e-mail è possibile utilizzare le informazioni custodite nella pagina FAQ, dove trovare articoli e tutorial per configurare NordVPN su qualsiasi dispositivo.

 

Come usare NordVPN

Protezione NordVPN

NordVPN può essere utilizzato in svariati scenari, sia in ambito domestico che in ambito aziendale. Installare questo servizio non significa utilizzarlo solo quando serve, visto che non è possibile prevedere quando la connessione è a rischio: conviene lasciarlo sempre attivo e disattivarlo solo per una precisa app (un browser secondario) o solo per le app che non funzionano bene sotto VPN, come quelle legate a servizi locali.

Protezione Wi-Fi pubblici

Quando ci si connette ad un hotspot pubblico si corre il rischio di essere intercettati e di subire un pericoloso attacco MITM (Man-In-The-Middle), subendo un furto di identità o di dati della carta di credito senza nemmeno accorgersene.

Attivando subito la VPN sulle reti sconosciute bloccheremo gli attacchi MITM, visto che l’eventuale hacker vedrà solo pacchetti casuali sulla rete e non potrà controllare ciò che accade all’interno del tunnel VPN attivato grazie a NordVPN.

Sblocco piattaforme streaming

Chi utilizza spesso Netflix, Disney+ e Amazon Prime Video può affidarsi a NordVPN per sbloccare i cataloghi non accessibili dall’Italia, consentendo la visione dei contenuti in lingua originale inediti.

Tutti i server di NordVPN sono ottimizzati per offrire la massima velocità durante la visione in streaming e, in caso di problemi, basterà cambiare server o riconnettersi allo stesso server per ottenere un nuovo indirizzo IP anonimo.

La presenza di una grande rete di server vi garantirà lo sblocco dei contenuti preferiti in ogni occasione, sia selezionando i server USA sia selezionando i server più gettonati (come per esempio i server UK, i server sudcoreani e i server giapponesi).

Gaming

Come già accennato nel capitolo dedicato alla latenza, NordVPN porta inevitabilmente ad un calo delle performance; questo non significa che non si possa utilizzare una VPN per giocare!

Molti gamer professionisti preferiscono giocare con la VPN attiva quando accedono ai server pubblici, per evitare che l’indirizzo IP originale sia esposto e che si possa subire attacchi informatici. I gamer più famosi devono tutelare la privacy della loro posizione, usando attivamente una VPN durante le sessioni di gaming più intense.

Torrenting

NordVPN dispone di server dedicati per il download P2P; per procedere basterà selezionarli ogni volta che è necessario scaricare file di grandi dimensioni tramite un client P2P (come per esempio BitTorrent).

Anche i server normali di NordVPN offrono accesso al torrenting, ma aumentano le probabilità di incappare in un problema di connessione o in una velocità inferiore alle attese, specie se si scarica nelle ore di punta.

 

Pro e contro di NordVPN

NordVPN è uno dei migliori servizi VPN per svariati motivi. Per un’analisi completa del prodotto si devono valutare sia i pro e i contro, così da capire se vale la pena sottoscrivere un abbonamento.

Pro
  • Rete server VPN estesa
  • Server speciali (P2P, Tor, Double VPN)
  • Connessione veloce e sicura con NordLynx
  • Meshnet totalmente gratuito
  • Rigida politica di no-log
  • Sede a Panama
  • Compatibilità elevata
Contro
  • Solo 6 dispositivi utilizzabili per l’utilizzo simultaneo
  • Prezzo meno competitivo su abbonamenti brevi
  • NordLynx va configurato manualmente

Bilanciando i pro e i contro è evidente che NordVPN sia un servizio degno di fiducia.

 

Opinioni finali

Questa recensione di NordVPN è iniziata mettendo quasi in dubbio il suo meritato successo, in conclusione però si può dire che il provider sia un passo avanti alla concorrenza rispetto diversi punti di vista.

Dimostra attenzione alle esigenze di qualsiasi tipo di utenza e aggiorna costantemente le proprie app per fornire sempre più sicurezza e rispetto della privacy.

A fare la differenza sono la presenza di NordLynx e della grande rete di server (tutti in versione server RAM), ma anche la politica di no-log, così come di strumenti pensati per la sicurezza e la privacy (Meshnet e Threat Protection).

Tutto questo rende NordVPN uno dei servizi per cui vale la pena abbonarsi, sicuri di non rimanere delusi.

 

Domande e risposte su NordVPN

NordVPN è davvero la migliore del mercato?

Attualmente è decisamente uno dei migliori servizi VPN disponibili sul mercato, offrendo connessioni sicure e veloci, ampia scelta di server e tutta una serie di caratteristiche che rendono la navigazione anonima veramente efficace sotto tutti i punti di vista.

Difficile trovare un servizio che combina tutti gli elementi descritti in NordVPN ad un prezzo accessibile a tutti, anche grazie ai vari piani d’abbonamento disponibili.

NordVPN funziona bene in Italia?

Attualmente in Italia è possibile sfruttare ben due posizioni VPN per realizzare una connessione sicura: Milano e Roma.

Entrambe forniscono server molto veloci e offrono una buona scelta di indirizzi IP anonimi, permettendo a qualsiasi utente di mascherare la propria attività di rete quando si visitano siti italiani o quando si prova ad accedere ad essi dall’estero (durante un viaggio di lavoro o una vacanza per esempio).

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti