L'aspetto delle app sullo schermo dell'iPhone 5

screenshot mokup schermo iphone 5

Se è vero -come sembra- che l'iPhone 5 avrà una risoluzione di 640x1136 pixel, il look&feel e la disposizione degli elementi grafici nel telefono Apple è destinato a mutare parecchio. E per farsi un'idea di cosa ci aspetta, basta dare un'occhiata agli screenshot creati da Sonny Dickson, una specialista in materia di iOS.

Come si comporteranno le applicazioni esistenti inquadrate all'interno di una risoluzione inedita? Dickson ha voluto condurre un piccolo esperimento, modificando l'emulatore di iPhone perché girasse alla risoluzione di 640x1136 pixel, e il risultato è davvero interessante.

Le app incluse nel simulatore e già ottimizzate per iOS 6 sono tutte perfettamente in grado di ridistribuire elementi e contenuti per avvantaggiarsi del maggiore spazio a disposizione. Un esempio è la tastiera virtuale in modalità landscape:

Lo schermo più alto dell'iPhone fornisce tasti leggermente più grandi. Come si vede nell'immagine, i tasti dello schermo allungato del nuovo iPhone hanno una forma leggermente più larga e allungata. Tuttavia, la tastiera in sé non viene tirata da una parta all'altra dello schermo a causa del salto di risoluzione: si tratta proprio di un miglioramento voluto al suo design.

Sapevamo già che iOS 6 sarà in grado di creare nativamente cinque righe complete di icone, tutte correttamente spaziate tra di loro, e sapevamo anche la UI è capace di visualizzare tutte e 16 le icone contenute nelle cartelle della schermata Home, contro le 12 attuali. Pare infatti che gli elementi dell'interfaccia utente creata da Apple -per esempio TableViews, utilizzato nelle liste di contatti- si redistribuiranno in maniera autonoma senza praticamente alcun intervento lato sviluppatore.

Altre app, invece, reagiscono meno bene. Prendete per esempio lo screenshot qui sotto della Calcolatrice e del Registratore di Suoni: entrambe esibiscono due orrende bande nere sopra e sotto l'app, per riempire lo spazio che avanza. Non è chiaro se ci troviamo di fronte ad un difetto del software (parliamo di app non supportate ufficialmente, importate dalla Dickson dal simulatore di iOS 5 a quello di iOS 6) o se invece è una precisa scelta tecnica fatta in fase di progettazione. In ogni caso, resta una gallery assolutamente da guardare. La trovate dopo il salto, e buona visione.





  • shares
  • Mail