Apple TV: si chiamerà iTV, supporterà le app ma non i 1080p


L'avevamo già detto, parlando delle novità rumoreggiate in arrivo per Apple TV, che presto ci sarebbe stata una revisione radicale del prodotto, tanto dal punto di vista hardware che software. A riguardo, Engadget fornisce qualche ulteriore dettaglio, tra cui il rebranding in iTV e la mancanza del supporto ai video 1080p.

Pare che la nuova versione di Apple TV costerà sul serio 99$, soprattutto in virtù della componentistica rivista e corretta con un CPU A4 e 16 GB di memoria flash, il tutto condito da App Store e dai nuovi servizi di streaming su iTunes, al cui debutto non dovrebbe mancare ancora troppo. Tra le novità che stanno trapelando in queste ore, però, ce ne sono alcune non buone. Ben venga il ritorno al pristino nome di iTV (mistero su come siano state risolte le intersezioni sul trademark della tv inglese iTV e del suo set top box dedicato), ma di certo qualche problema lo creerà l'assenza del supporto ai flussi video 1080p e 1080i: pare infatti che il chip A4 di Apple non possieda semplicemente la potenza sufficiente per gestirli. Cosa che, non fosse mitigata dal prezzo eccezionalmente allettante, fungerebbe probabilmente da deterrente per molti possibili acquirenti.

Una cosa comunque oramai è assodata: con tanto lavoro dietro le quinte e la concorrenza che incalza (vedi Google TV, il set top box secondo Mountain View con supporto alla piattaforma Android, alle app di Android Market e ai video 1080p), iTV non appare più come il semplice hobby di Cupertino. All'improvviso, è come se avesse uno scopo ben preciso nella costellazione dei prodotti iOS.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: