ZFS approderà prima su Snow Leopard Server


Trova sostegno l'ipotesi già ventilata che ZFS, il promettente file System Open Source promosso da Sun, da principio sarà incastonato in maniera completa nella versione Server di Snow Leopard. Soltanto in seguito, approderà sulle versione Desktop del Sistema Operativo della mela.

Il supporto in sola lettura allo ZFS era già apparso con Mac OS X Leopard, ma non consentiva la possibilità di creare nuovi pool ZFS, né di scrivervi sopra, compromettendone drasticamente l'usabilità e l'utilità. Ovviamente, data la natura libera del software, è sempre possibile scaricarne l'ultima versione da MacOS Forge ed usare il terminale per adempiere a tutti questi compiti, tuttavia così facendo viene meno l'integrazione col resto del Sistema Operativo e con la sua elegante interfaccia.

In Snow Leopard Server, invece, il supporto a ZFS verrò esteso anche ad Utility Disco e Finder con piene funzionalità in lettura e scrittura, ma ci vorrà tempo prima che un aggiornamento gratuito porti questa tecnologia sulla versione Desktop di OS X, principalmente perché gli utenti Server sono quelli con maggiore necessità pratica delle sue caratteristiche.

Insomma, così come era stato per l'implementazione della tecnologia di IP Over FireWire, Apple vuole rodarne a sufficienza le potenzialità prima di lanciare ZFS sul complicato mercato consumer. Poi, magari, verranno lanciati anche Time Machine o Time Capsule con ZFS, che dovrebbero ridurre sensibilmente i tempi di backup e garantire una migliore integrità dei dati. Ma questa, purtroppo, è un'altra storia.

[Via]

  • shares
  • +1
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: