Riepilogo dei rumor: ecco cosa potremmo vedere oggi

Mac World 2006 riepilogo

Bene ragazzi, oggi è il gran giorno. Si è parlato tanto dei Mactel che arriveranno in anticipo, delle frontiere dell'intrattenimento domestico e di iPod. Alle ore 18 italiane nostro signore Steve Jobs inizierà la sua presentazione, per disegnare la sottile linea tra realtà e speculazione.

Sicuramente saranno presentati nuovi prodotti, che ci faranno battere il cuore: non appena saranno svelati al mondo, sapete dove trovare tutto quello che c'è da sapere, cioè qui su Mela.

Ma ora iniziamo a farci del male nell'ormai tradizionale, e molto gradito, ricapitolone dei rumor. Si aprono scommesse, in denaro, natura, mele e cioccolatini. Ma cos'è, non starete mica sudando?!?


  • Dovremmo vedere, in anticipo rispetto al programma ufficiale, i primi Macintosh con processori Intel. I più gettonati per il grande debutto sono i Mac Mini e gli iBook.
  • Il Mac Mini potrebbe presentare grandi innovazioni, ponendosi come una sorta di TiVo made in Apple. Dovrebbe integrare un dock per iPod, ed un sistema di registrazione televisiva. Forse ospiterà una nuova edizione di Front Row (Front Row 2), ancora più capace nella gestione di un media center. Questo nuovo Mini risponderebbe al nome in codice Kaleidoscope. Il processore usato potrebbe essere il primo della linea Viiv di Intel.
  • Per gli iBook, invece, si prevede l'aggiunta di un modello widescreen da 13,3 pollici, che rimpiazzerà quello da 14. Il nuovo computer dovrebbe avere una risoluzione WXGA da 1280x720 pixel, con il 15% di pixel in più. La presentazione dei nuovi iBook sarebbe confermata dal comunicato di una scuola di Kinston, mentre Brig.org si chiede se i nuovi portatili saranno sia bianchi che neri, come gli iPod. Forse saranno anche più sottili, magari con una iSight integrata (come negli ultimi iMac). Probabilmente costeranno di meno rispetto ai modelli attuali.
  • Molto più difficile vedere un aggiornamento per i Powerbook, anche se potrebbe già scomparire il modello da 12 pollici.
  • Fantasioso ma sensato il rumor di PowerPage, che prevede il lancio di due televisori al plasma made in Cupertino, con tanto di Mac Os integrato. I modelli sarebbero da 42 e 50 pollici, con telecomando digitale a 12 tasti. Tastiera e mouse sarebbero venduti come accessori.
  • Concentrandoci sui processori, si prevedono i nuovi modelli Intel Yonah sia per i Mac Mini che per gli iBook e gli eventuali Mactelevisori. Forse uno Yonah dual core (cioè un Centrino Duo) 1,5 GHz per gli iBook, e qualcosa di più potente, ma sempre dual core, per Mac Mini. Come abbiamo già detto, entrambi i processori potrebbero essere etichettati Intel Viiv, dichiarandosi disegnati per l'home entertainment.
  • Ovviamente, se debuttano i Mac con processori Intel, debutterà anche Tiger per x86. I dilemmi maggiori: quale sarà il sistema di sicurezza scelto da Apple per evitare che Mac Os venga installato su macchine non certificate? Forse l'ormai celebre codice tamper resistant? E poi, sarà possibile installare Windows sui nuovi Mac?
  • iPod: tutti guardano allo Shuffle, che è andato esaurito proprio nel mese di dicembre. Secondo AppleInsider ne vedremo uno più sottile e colorato. Forse sarà aggiunto anche un piccolo schermo? Più difficile vedere aggiornamenti per gli altri iPod. Il secondo più longevo sarebbe il Nano, ma il suo successo commerciale non sembra necessitare di una revisione urgente. C'è ancora chi da tempo si aspetta un iPod Nano rosa, dedicato a Madonna.

  • Ma nel campo della musica digitale non finisce qui: secondo Apple Insider la Mela starebbe preparando una sorta di iPod da tavolo, cioè un boombox con una memoria su disco rigido integrata. Il boombox servirebbe anche ad ospitare iPod esterni, integrando un dock. L'accessorio potrebbe disporre anche di radio digitale.
  • Passiamo ad uno dei rumor più grossi: secondo Think Secret, Apple presenterà una nuova piattaforma per la vendita di contenuti multimediali complessi, come film. Questi media potrebbero non risiedere su disco rigido dell'acquirente, ma sul suo iDisk. Sempre secondo Think Secret, quando l'utente vorrà usufruire dei contenuti in streaming il Mac sfrutterà un sistema di caching robusto, recentemente brevettato da Apple. Responsabile del nuovo servizio potrebbe essere Julia Miller, passata recentemente da Microsoft (Xbox Live) ad Apple. Una cosa è certa: oggi pomeriggio il servizio di hosting .Mac subirà dei cambiamenti, mentre settimana scorsa alcuni utenti avevano notato un aumento del limiti di data transfer, fino a 1Tb.
  • Molto probabilmente sarà presentato anche iLife '06, con una nuova misteriosa applicazione: iWeb.
  • Potrebbe essere aggiornata anche la suite iWork, che forse conterrà un sistema di fogli di calcolo chiamato Numbers.
  • Improbabile, ma secondo TUAW non totalmente impossibile, una prima presentazione di Mac Os 10.5, cioè Leopard.

  • Secondo il Taipei Times (che spesso non viene citato tra le fonti più affidabili) Apple starebbe preparando una linea portatile per ragazze, con due modelli superleggeri da 12 e 14 pollici.
  • E chi più ne ha più ne metta. Ovviamente per patriottismo si spera in un primo cenno in grande stile all'Apple Store Rome che aprirà nel 2006, in fondo si tratta del primo store della Mela in Europa continentale. E Steve Jobs non risparmia mai qualche considerazione sugli Apple Store nell'introduzione dei suoi KeyNote. Poi, tra le "piccolezze", potrebbe debuttare DashCode, un sistema per la creazione di widget tramite un'interfaccia WYSIWYG. E ancora potrebbe essere questa una buona occasione per vedere Mighty Mouse in versione bluetooth. Vogliamo esagerare, e ci mettiamo anche la prospettiva più remota: lo smartphone di Apple. Cosa volete di più?
  • Probabilmente abbiamo detto tutto, ora non ci rimane che aspettare, sospirare e sorprenderci...

    • shares
    • Mail
    25 commenti Aggiorna
    Ordina: