QR code per la pagina originale

Mac ARM: a novembre il primo MacBook senza Intel

Il primo MacBook ARM arriva a novembre, e sarà un portatile. Non è chiaro tuttavia se si tratterà di MacBook Air o MacBook Pro.

,

Alla fine il Mac ARM arriverà sul serio. Stando alle indiscrezioni di un canarino molto affidabile, pare che il lancio avverrà a novembre, subito dopo iPhone 12, e riguarderà la linea di portatili Apple.

Leggi anche: Mac mini ARM: le prestazioni superano le aspettative

Mark Gurman non ha dubbi. Il primo Mac con processore sviluppato interamente a Cupertino vedrà le luci della ribalta entro la fine del mese prossimo. Si tratterà di un laptop, ma non è ancora chiaro se sarà un redivivo MacBook da 12 pollici, un MacBook Pro o un MacBook Air.

In ogni caso, non aspettatevi un annuncio all’Evento Apple di domani; il protagonista dei prossimi giorni sarà lui: iPhone 12 in tutte le sue quattro varianti. Non c’è spazio dunque per altri prodotti che rubino la scena.

L’abbandono di Intel era nell’aria da anni, ma si è concretizzata in un annuncio solo durante la scorsa conferenza WWDC 2020 di giugno; il passaggio a processori derivati da iPhone e iPad consentirà ad Apple di prendere il controllo totale dello sviluppo della linea Mac, e di renderlo finalmente indipendente dalla volubilità di fornitori di terze parti come Intel; inoltre, il substrato hardware comune tra iOS e macOS renderà finalmente possibili le Applicazioni Universali, ovvero app che girano su entrambi i sistemi operativi senza necessità di ricompilazione.

La transizione durerà un paio d’anni, non senza qualche scossone per gli utenti; ciò significa che, entro la fine del 2022, tutto il parco macchina di Cupertino avrà abbracciato definitivamente ARM.