QR code per la pagina originale

iPhone 12: Face ID più rapido, super Zoom, più batteria

iPhone 12 avrà parecchie feature innovative: si parla di Face ID di seconda generazione, zoom più efficiente e di maggiore autonomia.

,

Le ultime indiscrezioni su iPhone 12 -quelle “raffinate e definitive”- rivelano alcune delle funzionalità attese coi nuovi smartphone Apple che verranno presentati nelle prossime ore. Si parla di uno zoom più raffinato che, a sua volta, porta in dote un Face ID più rapido; infine, di maggiore autonomia.

I rumors provengo dal canarino Max Weinbach, e sono considerate affidabili. Su Twitter, si legge:

“Arriva ‘l’algoritmo di zoom dinamico’. Invece non arriverà il sistema di Fotocamera TrueDepth riprogettato. Al suo posto, sul modello di iPhone da 5.4” sarà infilato un TrueDepth più “compatto”. Il Notch si accorcia orizzontalmente, ma si allunga un po’ verticalmente.”

Riguardo al modulo Face ID, invece, “verrà ridotto in dimensioni. E sarà spostato per far entrare tutto.” Apple lavorerà inoltre per migliorare le angolazioni in cui funziona grazie a un nuovo “algoritmo di zoom dinamico” che regala anche velocità migliori di sblocco/riconoscimento.

La faccenda dello zoom dunque è fondamentale per questa generazione di iPhone:

“Lo Zoom Ottico e Digitale saranno profondamente rivisti quest’anno. L’iPhone 12 standard si baserà esclusivamente su software, però, e nonostante questo otterrete uno zoom digitale significativamente esteso, sia per quanto concerne la qualità che la distanza.”

E sulla Modalità Notte, che permette di ottenere scatti più nitidi e d’atmosfera in condizioni di scarsa luminosità, si legge:

“La Modalità Notte viene estesa anche alla fotocamera teleobiettivo. Il teleobiettivo viene anche testato con lo zoom ottico 3x. Stanno cercando di spingersi fino a zoom di 25x o 30x, ma dipende dalla qualità finale che riusciranno a ottenere. Lo zoom migliorato sarà ottenuto combinando tra loro diversi livelli di zoom assieme e impilandoli in un’unica immagine, come una sorta di crop e zoom ottico. Un algoritmo derivato dal Deep Fusion gestirà i corretti allineamenti e degli aggiustamenti. Lo Smart HDR3 si occuperà del resto.”

Tra l’altro, pare che iPhone 12‌ supporterà il video 4K a 120 o 240 fotogrammi al secondo. Apple intende inoltre lanciare una “sorta di funzionalità macro” e altre cosette avanzate che però non verranno neppure menzionate durante il keynote:

“Altra cosa che avverrà, ma che non pensiamo sarà davvero importante né che verrà menzionata da Apple. Attraverso la lente Ultra Wide di iPhone 12, gli oggetti appariranno più vicini rispetto all’attuale Ultra Wide di iPhone 11. In particolar modo sul 12 Pro Max. Stanno anche lavorando inoltre ad una specie di funzionalità macro. La loro idea è di ottenere un fuoco più vicino al soggetto. Dovremmo poterci spingere 2,2 centimetri più vicini al soggetto e continuare a mantenerlo a fuoco, rispetto ad iPhone 11 Pro. Inoltre, il diaframma Ultra Wide diventa più ampio del 35%” il che si tradurrà in “prestazioni migliori con bassa luminosità.”

Infine, la notizia che tutti stavate aspettando, e che riguarda le dimensioni della batteria. Nel caso dei modelli Pro, ci si aspetta 1 ora di autonomia aggiuntiva rispetto agli 11, grazie al 10% di batteria in più (messa lì soprattutto per soddisfare le esigenze del chip 5G). In base ai test interni, l’unico a cavarsela meno bene è l’iPhone da 5.4″ a causa del suo form factor.” In pratica, e come era lecito aspettarsi, iPhone 12 mini avrà una batteria un po’ meno brillante.

iPhone 12 mini, iPhone 12, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max verranno presentati all’Evento Apple di domani. Noi di Melablog ci saremo col consueto Live: appuntamento alle 19.00 ora italiana su queste pagine.