QR code per la pagina originale

iOS 14: 10 consigli (davvero efficaci) per aumentare l’autonomia

Lasciate perdere Bluetooth e WiFi. Ecco 10 trucchi realmente efficaci per aumentare l'autonomia di iPhone e iPad con iOS 14 e iPadOS 14.

,

Una volta bastava disattivare WiFi e Bluetooth e abbassare la luminosità per guadagnare qualche oretta d’uso in più. Ma con iOS 13 e iOS 14 e i nuovi dispositivi, i trucchi per allungare l’autonomia di iPhone e iPad sono molto più sofisticati e meno immediati. Ecco 10 consigli davvero efficaci per aumentare la durata della batteria.

1. Localizzazione

Aprite Impostazioni > Privacy > Servizi di Localizzazione.

Revocate l’accesso al GPS a tutte le app che non ne hanno bisogno, senza pietà. E riducetelo a “se in uso” a quelle che vi servono. Il “sempre” è un privilegio che si concede solo alle app davvero indispensabili come Trova iPhone, oppure l’allarme domestico o il termostato intelligente.

2. Bluetooth

Aprite Impostazioni > Privacy > Bluetooth.

In questa lista, disattivate senza pietà tutte le app che, a vostro giudizio, non necessitano dell’accesso alla connettività Bluetooth. Molte app pietiranno per averlo, ma siate stoici e negate senza remore. Il Bluetooth va guadagnato.

3. Risparmio Energetico

È il trucco forse più efficace di tutti. Aprite Impostazioni > Batteria e attivate Risparmio Energetico per ridurre le attività svolte in background, come mail Push, download e aggiornamento delle app. È una manna dal cielo quando si ha bisogno di arrivare a fine giornata.

4. WiFi

Utilizzate il WiFi il più possibile, e preferitelo sempre al 3G e soprattutto al 4G e 5G, molto più avidi di risorse. Se siete al ristorante, cercate la password della rete locale sul menu, e scroccate senza vergogna. Fate altrettanto se siete a casa di amici, magari con la scusa di aiutarli a creare un QR Code della loro password.

5. Modalità Aereo

Nelle zone a scarsa copertura cellulare (meno di 2 tacche), prendete in considerazione l’idea di attivare la Modalità Aereo per ridurre l’impatto della ricerca costante del segnale. Almeno fintanto che non uscite dal buco nero e le tacche tornano sopra le 3.

6. Gestione Batteria

Di tanto in tanto, è buona norma controllare lo stato di Salute della Batteria in Impostazioni > Batteria > Stato batteria (finché avete le “Prestazioni massime disponibili” siete a cavallo, altrimenti è ora di sostituirla).

Inoltre, sempre in Impostazioni > Batteria trovate l’elenco delle app più dispendiose in termini di carica del cellulare: se un’app consuma troppo, potete disinstallarla, usarla meno oppure revocarle i privilegi di accesso a Bluetooth, GPS e operazioni in background, come indicato nei punti precedenti e in quello successivo.

7. Attività in Background

Aprite Impostazioni > Generali > Aggiorna app in background e passate in rassegna tutti i titoli presenti. La feature permette alle app di accedere alla connettività e caricare informazioni anche se in quel momento sono chiuse, così da essere perfettamente aggiornate quando le riaprite.

Tutte, per qualche ragione, richiedono questa funzionalità ma in effetti pochissime ne hanno sul serio bisogno. Gmail, per esempio, ha senso che vi acceda, ma perché lo richiedono pure Tripadvisor o Lufthansa? Mentre scrivevamo questo post, molte app sono state depennate dalla lista. Via, senza voltarsi indietro.

8. Download Automatici

Aprite Impostazioni, toccate sulla vostra foto profilo in alto e selezionate iTunes e App Store; disattivate Musica, App, Libri e audiolibri (i nuovi acquisti fatti su iPad non verranno scaricati anche su iPhone in automatico) e lasciate attivo solo Aggiornamenti app, l’unico che -al netto di esigenze molto specifiche- abbia davvero un senso. In alternativa, disattivate Download Automatici in Impostazioni > App Store.

9. Aspetto Scuro

Sui dispositivi dotati di display OLED come iPhone X, iPhone XS e iPhone 11 Pro, l’uso della Modalità Scura permette di abbattere drasticamente i consumi e in più conferisce un aspetto più stiloso all’intero sistema operativo.

Aprite Impostazioni > Schermo e luminosità e selezionate “Scuro.”

10. Luminosità

In ultima istanza, l’idrovora di risorse di uno smartphone è lo schermo. Abbassate la luminosità sempre ai livelli minimi che garantiscano una adeguata leggibilità, senza strafare. Ogni lumen in più è un inutile esercizio d’edonismo.

Acquista su Amazon: