iOS 13, il bug delle tastiere mette a rischio la privacy utente

Un bug presente in iOS 13 e iOS 13.1 consente alle tastiere virtuali aggiuntive di ottenere l'accesso completo al sistema anche se l'utente non lo desidera. Ecco cosa c'è da sapere.

In iOS 13, e perfino in iOS 13.1 rilasciato solo poche ore fa, è presente un bug relativo alle tastiere aggiuntive che mette a rischio la privacy degli utenti. Apple è a conoscenza del problema e sta lavorando ad una soluzione.

Quando si installa una tastiera di terze da App Store, iOS chiede se intendiamo garantirle l'accesso completo al sistema per ottenere il plateau completo di feature. Ciò, tuttavia, può far sì che alcune informazioni sensibili -compreso il testo digitato- potrebbero uscire all'esterno, ed è per questo che molti utenti negano l'autorizzazione. Il fatto è che, su iOS 13, a prescindere dalla risposta data, viene comunque garantito l'accesso totale.

La questione è grave, ma non riguarda le tastiere integrate di Apple né le tastiere aggiuntive che non hanno bisogno di Accesso Completo. Scrive la mela:

Le estensioni di tastiera di terze parti in iOS possono essere progettate per funzionare in modo completamente autonomo, senza accesso a servizi esterni, oppure possono richiedere "accesso completo" per fornire feature aggiuntive attraverso Internet. Apple ha scoperto un bug in iOS 13 e iPadOS che può abilitare l'accesso completo alle estensioni di tastiera anche senza un'esplicita autorizzazione.

La buona notizia, se non altro, è che una soluzione software è già in corso di sviluppo; nel frattempo, il consiglio che vi diamo è di disabilitare le tastiere aggiuntive, tanto più che con iOS 13 si può usare la tastiera standard in modalità swipe. Insomma, se non strettamente necessario, evitate tout court di usare tastiere aggiuntive, così tagliamo la testa al toro.

  • shares
  • Mail