Roghi in Amazzonia, la donazione di Apple

Con oltre 74.000 incendi scoppiati solo nell'ultimo anno, l'Amazzonia, il polmone verde della Terra, è in pericolo. E Apple ha voluto dare il proprio contributo concreto.

Rispetto al 2018, il numero di incendi che devasta l'Amazzonia è aumentato dell'83% secondo i dati della Nasa. Da mesi, una quantità agghiacciante di aree boschive in Brasile sono letteralmente andate in fumo e diossido di carbonio. Apple ha voluto dare una mano.

Un ecosistema delicato ma fondamentale alla nostra esistenza e a quella delle altre specie sta sparendo sotto i nostri occhi, inondando l'atmosfera di sostanze pericolose e polveri. In particolare, risultano maggiormente colpiti gli stati di Amazonas, Para, Mato Grosso e Rondônia, tant'è che il Brasile ha annunciato lo stato di calamità.

E così, Tim Cook ha espresso pubblicamente cordoglio per gli eventi e ha annunciato un intervento diretto:

È devastante vedere questi fuochi e la distruzione che funestano la foresta pluviale in Amazzonia, uno degli ecosistemi più importanti al mondo. Apple donerà per preservare la sua biodiversità e ripristinare l'indispensabile foresta amazzonica in tutta l'America Latina.

Non conosciamo l'importo della donazione, ma in passato -ad esempio nel caso dei roghi della California dell'anno scorso- la cifra messa sul piatto corrispondeva esattamente a 1 milione di dollari.

  • shares
  • Mail