Saurik al lavoro su un Cydia per Mac


Non sappiamo come funzionerà, né che vantaggi concreti apporterà alla nostra piattaforma, ma la faccenda è al contempo affascinante e preoccupante. Dal palco del 360|MacDev Jay Freeman, conosciuto anche col nome di Saurik, ha infatti reso noto che è all'opera su un Cydia App Store per Mac, che dovrebbe aprire i battenti entro qualche settimana. Giusto in tempo per guastare la festa al Mac App Store.

Al momento Cydia è presente su circa il 10% degli di tutti gli iPhone, vale a dire qualcosa attorno ai 10 milioni di dispositivi, e vanta un catalogo di più di 30.000 pacchetti, molti dei quali Open. Ma per quali ragioni dovremmo averne bisogno anche su Mac, di preciso non lo sa neppure Saurik in persona, anche perché il Mac App Store non è neppure ancora online. Di una cosa tuttavia è certo: non soltanto la documentazione tecnica rilasciata agli sviluppatori da Apple sarebbe spesso lacunosa, ma il pericolo più grande starebbe proprio nella tendenza di Cupertino di creare restrizioni artificiose. Restrizioni che prima o poi, afferma, ci ritroveremo anche sul bazar del software per Mac. Questione di tempo.

Le critiche al modello creato da Apple per il suo store sono già note da tempo, e contemplano tanto la contestata policy di approvazione quanto l'assenza di opzioni di upgrade gratuito o scontato, senza contare la mancanza di acquisti in-app, delle versione beta o trial nonché l'incomprensibile dimenticanza di Game Center. Tutte limitazioni che complicano inutilmente la vita agli sviluppatori, assenti nella controparte non ufficiale creata da Saurik.

Certo è che, almeno per i primi tempi, l'esigenza immediata di uno store alternativo è praticamente inesistente. Sarà quindi interessante studiare l'evoluzione del fenomeno, perché se dovesse avere un seguito significherebbe che i timori di Saurik sono fondati. Il che non è propriamente una bella prospettiva.

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: