Real: la musica in abbonamento anche su iPhone


Stando alle indiscrezioni riportate da GDGT, Real avrebbe sottoposto all'approvazione di App Store un'applicazione che consente di usufruire da iPhone del servizio di musica in abbonamento Rhapsody. In arrivo tra qualche settimana, sempre che Apple non la blocchi prima.

Quest'applicazione per iPhone consentirà l'accesso all'intero catalogo Rhapsody (8 milioni di tracce e moltissime stazioni radio), e permetterà la creazione di playlist al volo con sincronizzazione senza fili delle impostazioni sul proprio account. La musica non è mai realmente archiviata sul dispositivo, ma lo streaming è molto efficiente e fluido, e non ci sono grossi problemi finché si è sotto un qualche tipo di copertura dati. Ed è qui il problema: in assenza di connettività, l'applicazione cessa di funzionare. Il che, considerato il costo non proprio economico di $14.99 al mese per l'abbonamento, può essere un problema non di poco conto.

Un'altra applicazione simile, ma in grado di conservare una memoria temporanea per la riproduzione offline, si chiama Spotify e orbita nel limbo delle approvazioni da più d'un mese. Difficile dire se vedrà mai la luce del sole, ma considerato che Zune HD introdurrà un servizio di musica in streaming su abbonamento, qualcuno azzarda l'ipotesi che Apple possa essere più flessibile e consentirne la pubblicazione, così da essere concorrenziale anche su questo piano. Ma non alimentiamo false speranze: nella migliore delle ipotesi, Rhapsody e Spotify duplicano i servizi a pagamenti di iTunes e quindi non hanno speranza di passare. Dopotutto, alcune applicazioni sono state bocciate per molto meno.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: