iPhone 11 Pro Max, lo smontaggio conferma la ricarica bidirezionale?

Secondo i rumors, dentro iPhone 11 e 11 Pro c'è una piastra dedicata alla ricarica bidirezionale che però sarebbe stata disattivata all'ultimo da Apple. E c'è solo un modo di saperlo: smontandolo.

Come da tradizione, iFixit ha smontato il nuovo iPhone 11 Pro Max per carpirne i segreti. E soprattutto per capire se davvero, come si vocifera, nasconde al suo interno l'hardware necessario alla ricarica bidirezionale di AirPods, Apple Watch e altri iPhone. E in realtà, qualcosa è stato trovato, ma c'è un ma.

La leggenda narra che gli ultimi modelli di iPhone nascondano la circuiteria per far funzionare la ricarica bidirezionale ma che Apple abbia deciso di tenerla disattivata per motivi di scarso rendimento e affidabilità. E la cosa sembrava confermata, dopo il consueto smontaggio e il ritrovamento di una "inedita scheda misteriosa:"

Una volta acceso il telefono, abbiamo disconnesso il connettore inferiore della batteria e il telefono è rimasto acceso grazie alla porta Lightning, ma non attraverso la ricarica wireless. Sembra che questo connettore extra sia una linea diretta alla spirale di ricarica wireless, e questa potrebbe essere una feature importante per la ricarica bidirezionale!
Per di più, quando abbiamo riconnesso il cavo, il nostro telefono ha mostrato per un istante un avviso di temperatura eccessiva prima di tornare normale. Sospettiamo che abbia perso i contatti con un importante sensore di temperatura collegato alla batteria e che si sia spento; somiglia molto a un meccanismo di gestione del calore relativo alla ricarica wireless inversa.

Ma gli entusiasmi si sono subito placati quando Rene Ritchie di iMore, solitamente molto ben informato sulle faccende di Apple, avrebbe negato l'affascinante possibilità. "Update: Da quel che so io, la ricarica induttiva bidirezionale non è stata eliminata da iPhone 11," ha annunciato in un tweet. "Non è mai stata messa in produzione, e dunque non c'è niente da tenere disattivato in iPhone 11. E tra l'altro sarebbe sciocco implementarlo senza il supporto ad Apple Watch..." Insomme, vedremo se il giornalista ha ragione. Per il momento, la partita si chiude qui con pari e patta, e la leggenda sembra disinnescata. Sempreché non vengano fuori nuovi elementi a cambiare tutto, e questo onestamente non ci sentiamo di escluderlo.

  • shares
  • Mail