L'iPad colma un vuoto e ne crea un altro


Steve Jobs ha presentato al mondo l'iPad come il miglior dispositivo in grado di colmare il vuoto tra gli smartphone ed i notebook, per offrire un'esperienza multimediale completa, ma nello stesso tempo semplice ed intuitiva.

Jobs sostiene che i netbook non siano stati in grado di centrare questo obiettivo, perché di fatto non sono altro che notebook castrati, PC lenti con schermi di scarsa qualità.

Il "Think Different" di Apple ribalta il ragionamento, parte dallo smartphone di riferimento, l'iPhone, ed amplifica le performance e le dimensioni del dispositivo creando una nuova categoria di prodotti.

Tra i 3.5 pollici dello schermo dell'iPhone ed i 13.3 pollici di quello del MacBook, Apple ha scelto di colmare il vuoto realizzando un dispositivo dotato di schermo da 9.7 pollici, non esattamente una via di mezzo, lasciando così scoperta la zona intorno ai 7 pollici.

Jenn K. Lee, blogger di Pocketables, ha affermato di non essere rimasta molto colpita dalla presentazione dell'iPad ed ha chiesto direttamente ai propri lettori se qualcuno non desiderasse come lei un iPad Nano, con schermo compreso tra i 5 ed i 7 pollici.

L'esigenza di un simile dispositivo deriva dall'intersezione di due limiti. L'iPhone e l'iPod Touch hanno uno schermo troppo piccolo per alcune tipologie di utilizzo, mentre l'iPad è troppo grande per essere considerato veramente tascabile.

Il successo dell'iPad è ancora tutto da dimostrare, ma non è da escludere che in futuro da questo dispositivo possano essere derivati altri prodotti.

E voi, lo vorreste un iPad Nano ?

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: