Intel lancia i processori Haswell in vista del WWDC 2013

In queste ore, Intel ha formalmente annunciato il lancio della sua ultima famiglia di processori, nome in codice Haswell. Sono quelli che verranno incastonati in tutti i futuri Mac.

intel-haswell

Con un comunicato stampa giunto stamane in redazione, Intel ha presentato i suoi processori Core di quarta generazione; gli stessi che verranno quasi sicuramente adottati sui Mac che Apple introdurrà al WWDC 2013. I nuovi chip apportano significativi miglioramenti nelle prestazioni del sottosistema grafico integrato e discreti aumenti di performance per quanto concerne la mera potenza di calcolo; grossi sforzi, invece, sono stati compiuti per ridurre gli sprechi energetici e massimizzare l'autonomia dei dispositivi.

Offrendo il maggiore incremento nella storia di Intel rispetto alla generazione precedente per quanto riguarda la durata della batteria, i processori IntelCore di quarta generazione sono in grado di offrire un miglioramento del 50% di durata della batteria rispetto alla terza generazione con carichi di lavoroattivi, come la visione di film o la navigazione su Internet, e miglioramenti di 2 o 3 volte superiori nella durata della batteria in standby. Per alcunisistemi che saranno disponibili sul mercato quest'anno si prevedono oltre 9 ore di utilizzo attivo della batteria o da 10 a 13 giorni di standby con dati aggiornati con un'unica ricarica.

In particolare, i chip quad-core per i Desktop e quelli per i notebook sono stati presentati durante il weekend; stavolta, invece, l'annuncio si è focalizzato sui dual-core, che poi sono quelli che ci interessano di più. Se tutto va come previsto, infatti, dovrebbero essere adottati nelle prossime generazioni di portatili con la mela attesi tra pochi giorni. E anche se non conosciamo ancora le caratteristiche tecniche nello specifico, è plausibile aspettarsi cose egregie dal punto di vista della potenza grafica e una durata della batteria da record.

I rumors parlano dell'arrivo di nuovi Mac Pro con un design rinnovato e soprattutto di nuovi MacBook Pro più sottili e MacBook Air con doppio microfono. Sul bug degli Haswell, invece, per il momento tutto tace, ma chissà che Cupertino non trovi la quadratura del cerchio a modo suo.

  • shares
  • Mail