iPhone 3G: problemi hardware o software?

Ricorderete che avevamo già parlato dei problemi di lentezza dell'iPhone 3G nel passaggio dal 2G al 3G e viceversa, e avevamo dato anche qualche suggerimento per migliorare la ricezione. Tuttavia, la situazione sembra più grave del previsto e, mentre gli utenti attendono nervosamente la posizione di Apple a riguardo, c'è chi sospetta che un aggiornamento software possa essere insufficiente a lenire i difetti di progettazione.

Sembra che il motivo delle disconnessioni frequenti e della instabile navigazione Web dipendano principalmente dal chip Infineon che fornisce connettività 3G al dispositivo. BusinessWeek indica che Apple è al lavoro sul problema e presto fornirà una soluzione:


Due fonti riferiscono che Apple rilascerà probabilmente un aggiornamento software per la fine di settembre - se non entro questo mese - per risolvere il problema. Apple e Infineon sono al momento impegnate nei test del software che verrà integrato in un futuro update del firmware di iPhone.

Quale sia l'esatto problema del chipset non è stato ancora chiarito, ma è probabile che Apple sia stata troppo cauta nelle impostazioni che determinano il passaggio da un network all'altro in condizioni di campo nullo o debole. In altre parole:


Apple ha programmato il chip Infineon per richiedere un segnale 3G molto più potente di quanto iPhone abbia effettivamente bisogno. Così, se troppe persone cercano di instradare una chiamata o di navigare in Internet in una certa area, alcuni dispositivi decideranno che c'è banda insufficiente e passeranno al network 2G, più lento, anche se in effetti ci sarebbe sufficiente banda in 3G.

Di tutt'altro avviso MSNBC che riporta un articolo di Ny Teknik - una rivista tecnica svedese - in cui si sostiene che i problemi di iPhone sono di natura hardware e non semplicemente software:



L'articolo diceva che molto probabilmente, la causa dei problemi in 3G derivano da regolazioni difettose che trasmettono poco segnale tra l'antenna e un amplificatore. Questo può portare a lentezza nella connettività 3G.

Nel mentre, da Cupertino arriva un semplice no comment ed il rifiuto di rilasciare alcuna dichiarazione sull'articolo. Certo è che, se alcune o tutte queste indiscrezioni venissero confermate, di lavoro da fare, per Apple, ce n'è parecchio.

[Via MacRumors]

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: