iPhone 6, stabilizzatore ottico dell'immagine solo sul modello da 5,5"

I rumors apparentemente contrastanti relativi alla fotocamera di iPhone 6 erano tutti corretti: la stabilizzazione ottica ci sarà, ma sarà appannaggio esclusivo del modello da 5,5".

iPhone-5-sleep-button

Negli ultimi mesi si erano levate due voci in apparenza antitetiche che riguardavano la fotocamera da 10 Megapixel integrata nella prossima generazione di iPhone. Alcune indiscrezioni, infatti, parlavano esplicitamente dell'inclusione di una tecnologia di stabilizzazione ottica dell'immagine, mentre altre tiravano in ballo quella digitale. Oggi finalmente è stato svelato l'arcano: secondo John Vinh e Kevin Chen di Pacific Crest Securities, i sensori ottici per iPhone 6 esistono, saranno prodotti da InvenSense ma saranno incastonati solo sul modello da 5,5".

Approfondisci: iPhone 6, fotocamera da 10 Megapixel con apertura f/1.8 e filtri migliorati

La stabilizzazione ottica dell'immagine (OIS) serve a ridurre i tremori della mano e a stabilizzare foto e video grazie ad una lente con calibrazione in tempo reale o attraverso un sensore ad hoc. Fino ad oggi, veniva impiegato principalmente nelle fotocamere digitali tradizionali, ma di recente si è fatto strada sugli smartphone di molti produttori come Google, Nokia o HTC. Una bella differenza in termini di qualità e prodotto finale rispetto agli algoritmi di stabilizzazione software presenti su iPhone 5s e generazioni inferiori.

La differenza, in termini di costi di produzione, è di circa 4-5$ rispetto alle soluzioni di auotofocus più comuni; e questo, spiegano gli analisti, servirà a differenziare ulteriormente le due varianti del nuovo telefono di Cupertino:

Riteniamo che la fotocamera dell'iPhone 6 da 5,5" supporterà la stabilizzazione ottica dell'immagine (OIS) e rappresenterà una delle svariate opportunità per Apple di cui beneficerà anche InvenSense. Nella nostra analisi, crediamo che Apple abbia scelto di includere la tecnologia OIS solo nell'iPhone 6 più ampio visto che c'è un costo aggiuntivo quantificabile nell'ordine di 4 o 5 dollari rispetto alle soluzioni con autofocus standard. Ciò tuttavia costituirà un punto di differenziazione tra il modello da 4,7" e quello superiore da 5,5".

Curiosità su Clickblog: iPhone 6 con fotocamera da 10 megapixel e obiettivi intercambiabili?

E un'ulteriore conferma l'ha data solo poche ore fa Ming-Chi Kuo di KGI Securities, aggiungendo che la ragione per di questa dicotomia nasce dalla scarsità dei moduli InvenSense sul mercato:

Non ci aspettiamo la presenza di una fotocamera con stabilizzazione ottico OIS VCM sull'iPhone 6 da 4,7" a causa delle difficoltà in catena di montaggio registrate da Mitsumi (JP) and Alps (JP). Piuttosto, prevediamo che si utilizzerà un VCM open-loop di quelli a montaggio intermedio, invece di quelli utilizzati in iPhone 5s. L'iPhone 6 da 5,5", invece, sarà probabilmente l'unico a montare un sensore OIS VCM a causa di consegne più scarse del previsto ma anche per differenziarlo maggiormente dall'iPhone 6 da 4,7".

In ogni caso, il modulo destinato all'iPhone 6 da 5,7" sarà anche più efficiente di quello nell'iPhone 5s, almeno dal punto di vista energetico, e inoltre godrà di velocità di focus molto maggiori; a dire di Kuo, "straccerà i rivali."

Nei prossimi mesi vedremo se hanno ragione. Anche perché, se il corso degli eventi non subirà ulteriori scossoni, gli iPhone 6 da 5,5" debutteranno contemporaneamente a quelli da 4,7". Qui di seguito, una gallery mostra la differenza tra stabilizzazione ottica e digitale. Buona visione.

iPhone 6 - Stabilizzazione ottica

  • shares
  • Mail