Il touchscreen di iPhone 5 è più performante di quelli Android e Windows

Il touch screen dell'iPhone 5 è molto più performante di quelli che troviamo nelle controparti Android e Windows. Lo rivelano gli ultimi rilevamenti di Agawi.

touchmarks

Stando ai risultati dei benchmark TouchMark condotti da Agawi, il touchscreen dell'iPhone 5 ha tempi risposta molto più rapidi rispetto ai prodotti della concorrenza, come gli smartphone Android e quelli Windows Phone. La scoperta è stata fatta utilizzando una fotocamera da 240 fps in abbinamento ad un dispositivo costruito ad hoc per questo tipo di rilevamenti e ribattezzato "Touchscope."

Col termine ART, invece, Agawi indica il cosiddetto App Response Time, ovvero il tempo di risposta delle app, il ritardo che esiste tra l'istante del tocco del display al momento in cui si verifica un cambiamento di stato. E da questo punto di vista, il gingillo di Cupertino è quello che se la cava meglio di tutti con un MART ("minimum app response time") di appena 55; a mo' di paragone, il Galaxy S4 ha un MART di 114 millisecondi, mentre il Lumia 928 arriva 117 ms. A onor del vero, l'unico vero competitor dell'iPhone 5 è l'iPhone 4 con un MART di 85 ms; HTC One e Moto X non pervenuti, con rispettivamente 121 e 123 ms.

"I tempi di risposta sono calcolati in base a quanto velocemente l'app può rispondere agli input" ha affermato Rohan Relan, il co-fondatore e CEO di Agawi. "Gli schermi degli smartphone coi punteggi MART più bassi sembrano anche più veloci. Ecco perché, per molti utenti, la tastiera dell'iPhone appare più responsiva di quella degli Android."

Ovvio che poi molto dipenda anche dalla bontà del software e dalle modalità in cui opera, ma l'hardware di base resta l'elemento più importante di tutti.

Il video che vedete qui sotto, invece, mostra a colpo d'occhio la differenza abissale che corre tra un display con MART da 100 ms e uno da 10 ms. E, ironia della sorte, è stato creato da Microsoft. Buona visione.

  • shares
  • Mail