Fortune 500, Apple salta al sesto posto in classifica

Salto d'immagine per Cupertino. Nella prestigiosa lista delle 500 società più redditizie degli USA redatta da Fortune, Apple è giunta al sesto posto.

fortune500_2013

In questi ultimi anni, Apple ha compiuto passi da gigante sotto diversi punti di vista. Se nel 2011 raccontavamo del suo stazionamento al 35esimo posto della classifica Fortune 500, l'anno scorso era già alla 17esima posizione. Ora,invece, siede di diritto nell'Olimpo dei primi sei con un fatturato da 156 miliardi di dollari e profitti pari a 41 miliardi abbondanti di dollari.

Per intenderci, più in alto della mela troviamo esclusivamente colossi del calibro di Berkshire Hathaway, Phillips 66, Chevron, Exxon Mobil e Wal-Mart Stores, al primo posto con 469,2 miliardi di dollari di fatturato e profitti per quasi 17 miliardi. E sono dati molto significativi: a scapito di un fatturato inferiore, infatti, Cupertino si assesta al secondo posto della classifica per profitti; al primo c'è invece Exxon con quasi 45 miliardi.

A riguardo, Fortune scrive:

Apple è più grande che mai. Quest'anno, la società è entrata nella Fortune 10. Ma essere sempre in vetta è un lavoro logorante. Alla conferenza stampa di Apple dello scorso ottobre, si è mantenuta ben oltre questa soglia coi suoi aggiornamenti software e l'annuncio degli iPad mini. Per di più, quest'anno appena trascorso ha visto Tim Cook profondersi in scuse, prima a settembre per le mappe e poi ai clienti cinesi ad aprile per le pecche dell'assistenza, in un mercato che -a dire di Cook- sarebbe stato quello principale per Apple. Ciononostante, Apple continua a rimanere un'icona dell'innovazione.

Al di là degli alti e bassi della borsa, insomma, quest'anno aspettatevi ancora numeri di tutto rispetto per Cupertino. Qui di seguito trovate un grafico con l'andamento della società dal 1983 ad oggi, cinguettato da SetteB. Buona visione.

aapl_fortune_500_2013

  • shares
  • +1
  • Mail