Jailbreak di iPhone 2.1? Cosa fatta


Nella giornata di ieri, DevTeam ha rilasciato PwnageTool and QuickPwn, gli strumenti per eseguire il jalbreak di iPhone ed iPod touch, e superare quindi le limitazioni imposti da Apple all'architettura. Diventa sempre più semplice "liberare" il proprio telefono.

Dopo la notizia che iTunes 8 recava in sé degli accorgimenti che di fatto impedivano l'installazione di firmware personalizzati, lo stesso DevTeam aveva accennato alla probabilità di dover rilasciare delle patch per poter aggirare il problema. Evidentemente non è stato necessario applicare alcuna modifica, e così il custom firmware creato dal nuovo Pwnage Tool viene accettato da iTunes e correttamente installato, senza alcun messaggio d'errore. Oltretutto la procedura è stata ulteriormente semplificata e non prevede più la necessità di mettere in DFU il dispositivo (cosa che sembrava procurare enormi difficoltà tra gli utenti meno esperti).

Discorso diverso, invece, per Quickpwn che ha la peculiarità di agire dopo l'installazione di un firmware "vanilla", cioè quelli originali Apple, e che quindi non risentirebbe comunque dei meccanismi di protezione integrati in iTunes 8.

Maggiori informazioni ed i due programmi possono essere trovati sul sito ufficiale del DevTeam. Ricordiamo che il corretto funzionamento della procedura di "sblocco" non è stato testato sul nuovo iPod touch rilasciato la settimana scorsa e che, benché ormai tecnicamente molto semplice, tale pratica invalida la garanzia.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: