iPhone 6, connettività ai massimi livelli grazie al supporto a LTE-Advanced

La prossima generazione di iPhone dovrebbe avere il supporto all'ultima revisione di LTE, il che garantirà nuovi record di velocità nella navigazione. Ma c'è un ma.

iphone6-lte-advanced

iPhone 6 potrebbe strappare nuovi record di velocità nella navigazione su reti mobili; stando a quanto si vocifera in Oriente, infatti, pare che incastonerà il modem LTE MDM9625 di Qualcomm con supporto a LTE-Advanced.

Leggi anche: iPhone 6 da 4.7" con risoluzione di 1472 x 828 pixel

L'MDM9625 è stato annunciato nel 2012 e supporta ufficialmente velocità massime teoriche di 150 MBPS su reti LTE di ultima generazione, il che rappresenta un'importante miglioramento rispetto al chip MDM9615 presente attualmente in iPhone 5s e iPhone 5c. Tra l'altro, è nettamente superiore perfino per quanto riguarda l'aspetto della durabilità, visto che è in grado di operare a piena velocità anche a bassissime temperature grazie al processo di produzione a 28 nanometri. E in più, include già il supporto alle reti LTE Advanced di prossima generazione, che tuttavia devono ancora essere implementate in gran parte del globo.

Questo rumor tuttavia cozza un po' con le indiscrezioni che circolavano neanche un mese fa, e che parlavano piuttosto di un modem LTE di Categoria 6 e velocità a 300 MBPS ma privo del supporto a LTE Advanced.

Completano la circuiteria della scheda logica il chip A8 più performante, il chip NFC e il misterioso modulo NAND da 1GB scoperto solo ieri, e che era erroneamente stato scambiato per un banco di DRAM.

L'iPhone 6 dovrebbe essere annunciato formalmente il prossimo 9 settembre, giorno previsto per l'evento Apple dedicato ai nuovi telefoni e ad iOS 8. Se tutto va come previsto, è probabile che verrà lanciato per primo il modello da 4,7", seguito a qualche mese di distanza da quello da 5,5" caratterizzato da processore più potente, schermo in Vetro Zaffiro e fotocamera con stabilizzatore ottico.

Leggi anche: iPhone 6 presentazione il 9 settembre, iOS 8 una settimana dopo

  • shares
  • Mail