5 feature che Apple dovrebbe rubare al Samsung Note 10

All'ultimo evento Unpacked, Samsung ha presentato al mondo il Note 10, il suo smartphone di ultima generazione e presto competitor di iPhone 11. Come sempre, con l'occasione sono state presentate una gran quantità di feature discutibili e destinate a finire nel dimenticatoio informatico; ma ci sono almeno 5 funzionalità che ci piacerebbe tanto vedere anche sui dispositivi Apple. Eccole una per una.

1. Ricarica SuperVeloce


È il sogno proibito di ogni utente iPhone: quello di ricaricare questo benedetto telefono in tempi rapidi, tant'è che -non sappiamo voi ma- noi utilizziamo il caricabatterie per iPad da 12W per tutto, telefoni compresi. Il Note 10 Plus invece supporta adattatori fino a 45W, come un MacBook: anzi, proprio lui visto che anche il gingillo Samsung supporta USB-C. Grazie a questo escamotage tecnico, si può ricaricare la batteria al 100% in 30 minuti.

2. Microfono Selettivo


Il "sistema fotocamera allo stato dell'arte" implementato nel Note 10 consente di "zoomare una sorgente sonora" specifica escludendo tutte le altre e minimizzando il rumore di fondo; una fantascientifica tecnologia che, in altre parole, permette di amplificare una voce o una canzone in mezzo al frastuono generale. Se funziona bene la metà di quel che promettono, sarà rivoluzionaria per il mondo mobile.

3. Scansione 3D


Per quanto concerne la Realtà Aumentata, iPhone non è secondo a nessuno, ma con questo update Samsung ha alzato un po' l'asticella. In particolare, il nuovo scanner 3D del Note 10 permette di applicare oggetti 3D virtuali sulla realtà circostante e di legarli a oggetti e persone in modo naturale, come se esistessero davvero.

Sulla carta sembra molto carino, ma è impossibile stabilire la bontà di questa tecnologia, poiché non è stata ancora messa alla prova né dal grande pubblico né dagli addetti stampa.

4. Bokeh Video


Immaginate la figaggine dell'effetto Bokeh delle fotografie ma applicata ai video. Il risultato è la registrazione più cinematica della storia degli smartphone. Apple? Provvedere immediatamente, please (anche perché tanto è tutta roba ottenuta via software, quindi niente di impossibile).

5. Gimbal Software


In Redazione amiamo moltissimo utilizzare iPhone per le riprese video, ma lo facciamo sempre attraverso un eccellente ed incredibilmente economico prodotto: il DJI Osmo Mobile 2 (se interessa, si trova a 141€ su Amazon incluse spedizioni, e vi garantiamo che ci ringrazierete) che consente di ottenere movimenti di camera fluidi e cinematografici. Senza di esso, si nota la mano ballerina e la scarsa stabilità.

Il Note 10 invece sarà capace di ridurre le vibrazioni dell'utente anticipandone i movimenti ed eliminando così la necessità di un ulteriore accessorio; come una sorta di steadycam integrata, insomma. E oramai, visti i livelli di miniaturizzazione dei dispositivi semi-professionali, si tratta di una tecnologia davvero alla portata degli smartphone.

  • shares
  • Mail