3D stereoscopico su iOS: Apple assolda ingegneri


Vanno avanti con vigore gli sforzi della mela per portare il 3D stereoscopico e senza occhiali su iOS, e dopo tanti brevetti ora si passa al lato pratico della faccenda. Con un annuncio sulla pagina del proprio sito dedicata alle posizioni aperte a Santa Clara, Apple ha iniziato a setacciare il mercato alla ricerca d'uno "specialista di Computer Vision per rafforzare il proprio gruppo di ricerca sul multi-view stereo."

Il candidato ideale possiede un dottorato di ricerca in Computer Vision relativamente a campi quali matematica, fisica o informatica; dovrebbe inoltre essere un "programmatore C sicuro di sé ed esperto" e dovrebbe avere una conoscenza approfondita dei seguenti temi:


  • Multi-view stereo e ricostruzione 3D.

  • Inpainting di geometria nascosta e di dati texture.

  • SLAM.

  • Tecniche di Mesh texturing.

  • Bundle adjustment su larga scala
    Fotocamere e superfici in un ambiente 3D.

Col tempo, il 3D si sta trasformando in una tecnologia imprescindibile per lo sviluppo di prodotto; già da tempo infatti, nel mondo Android, HTC e LG propongono ai consumatori dispositivi con ampi schermi stereoscopici e in grado di registrare i video in tre dimensioni. Il che significa che, se vuole restare competitiva, Apple è costretta quanto meno a investire su questo fronte; l'impressione tuttavia è che passerà ancora diverso tempo: il tormentone per ora è sul Retina Display.

  • shares
  • Mail