Flash su iPad: il mistero del video promozionale


C'è un piccolo mistero che aleggia attorno al video promozionale dell'iPad sul sito Apple. Il mockup che mostrava rendering perfetti dei contenuti Flash in Safari Mobile è infatti comparso, scomparso e di nuovo ricomparso, e questo nonostante una denuncia per pubblicità ingannevole.

Da principio, il video in questione mostrava una versione di Safari in grado di supportare correttamente Flash sull'iPad, il che ha cagionato subito astiose polemiche per un marketing giudicato troppo aggressivo ed è anche partita la denuncia all'FTC, l'ente statunitense preposto tra l'altro alla protezione dei consumatori. In risposta al fuoco, Apple ha prontamente rimosso il motivo della contestazione sostituendolo con un nuovo video più verisimile in cui, sulla pagina del New York Times, faceva capolino il solito mattoncino blu. Ora, però, il segnaposto dedicato al plugin Flash mancante è di nuovo scomparso in favore di un rendering pressoché perfetto della pagina Web.

Cosa ha spinto Cupertino a tornare sui suoi passi? Qualcuno azzarda che la vicenda sia frutto di una semplice svista da parte di Apple o di Akamai, anche perché a riguardo Steve Jobs è stato piuttosto chiaro in passato. E dopotutto, che Flash possa girare in modo funzionale su dispositivi tanto limitati lo mettono in dubbio gli stessi sviluppatori Flash, e la motivazione non è tanto riconducibile alle prestazioni o alla durata della batteria, quanto piuttosto al problema del hover o del mouseover. Sui dispositivi mobili con la mela, in effetti, mancherebbe un puntatore mouse visibile, e ciò fa decadere in un sol colpo tutte le funzionalità interattive della piattaforma.

  • shares
  • Mail
48 commenti Aggiorna
Ordina: