Si torna a parlare di ZFS

Samsung ha dichiarato la volontà di migliorare sensibilmente le performance dei propri SSD nei principali sistemi operativi. Il colosso coreano ha reso nota la “stretta collaborazione” con Microsoft al fine di migliorare i sistemi della famiglia Windows. A quanto pare il colosso di Redmond non è il solo a lavorare in sinergia con Samsung; anche


Samsung ha dichiarato la volontà di migliorare sensibilmente le performance dei propri SSD nei principali sistemi operativi. Il colosso coreano ha reso nota la “stretta collaborazione” con Microsoft al fine di migliorare i sistemi della famiglia Windows. A quanto pare il colosso di Redmond non è il solo a lavorare in sinergia con Samsung; anche Sun sembra stia lavorando al perfezionamento di ZFS in prospettiva SSD.

Molti ricorderanno ZFS: il file system che succederà ad HFS+ (utilizzato a partire da Mac OS 8.1 in poi). La sua adozione annunciata già per Leopard, fu poi smentita. Apple nello scorso WWDC dichiarò la piena adozione (lettura/scrittura) del nuovo file system sul prossimo Mac OS X 10.6 (Snow Leopard) Server. Per quanto concerne la versione consumer, Apple non si è ancora espressa.

Le qualità di ZFS sono eccellenti e soprattutto necessarie all’azienda di Cupertino per gettare le basi di una nuova generazione di sistemi operativi. A pensarla in questo modo fu, tempo fa, anche Linus Torvalds che giudicò in maniera piuttosto dura l’attuale file system di Mac OS. Per chi fosse interessanto ad conoscere maggiori dettagli tecnici circa il nuovo file system, consiglio la lettura di questa pagina.

[Via]

Ti potrebbe interessare