In arrivo un iPhone low-cost con Touch ID sotto il display

Apple sta sviluppando una tecnologia di riconoscimento biometrico dell’impronta integrata nel display di iPhone; peccato però che questo dispositivo sarà un’esclusiva del mercato cinese.

Parliamo di

A Cupertino si lavora per lanciare uno speciale iPhone low-cost dedicato ai segmenti medio alti del mercato cinese e caratterizzato dalla presenza del Touch ID integrato nel display, in luogo del più costoso Face ID.

Mac con Face ID, Apple testa i primi prototipi

Il problema è noto. Apple perde terreno in Cina, battuta da agguerriti ed economici concorrenti locali; e la querelle commerciale tra Trump e il Paese di Mezzo di certo non aiuta a rasserenare un clima già di per sé piuttosto teso. Per questa ragione, la mela sta ragionando su dispositivo fatto su misura per il mercato cinese. Il Global Times scrive:

“Il nuovo iPhone dirà addio al Face ID, il sistema di riconoscimento facciale di iPhone, e piuttosto impiegherà una funzione di riconoscimento dell’impronta digitale sotto il display […]. Stando alle indiscrezioni, la mossa aiuterà a risparmiare sui costi.
Un emettitore laser leggero, il componente principale del Face ID, costerebbe invece diverse centinaia di Yuan.”

A partire da iPhone X, Apple aveva abbandonato l’idea di incastonare nel display il riconoscimento delle impronte; una decisione che ci è sempre un po’ spiaciuta perché, a nostro giudizio, su iPhone ci sarebbe posto per entrambe le tecnologie, da usare in momenti diversi della giornata. Nel mondo Android, invece, Huawei, Xiaomi, Oppo e Vivo hanno avuto un percorso praticamente opposto: il sensore di impronte sotto il display si si è espanso dai modelli di punta fino a raggiungere quelli intermedi.

Cosa che nel frattempo ha portato ad un abbassamento dei costi di tale componentistica, piazzando Apple fuori mercato; l’utente medio cinese, infatti, non spende oltre i 5,000 Yuan (645€) per uno smartphone di fascia alta. E con quella cifra, a conti fatti, non ci compri neppure un iPhone XR.

Ti potrebbe interessare
Apple ritarda gli ordini degli iMac, in arrivo i nuovi modelli
iMac Mac

Apple ritarda gli ordini degli iMac, in arrivo i nuovi modelli

Già da alcuni giorni si parla di un possibile aggiornamento della linea iMac con l’arrivo di nuove versioni, dato che le scorte si stanno progressivamente riducendo.Adesso arriva la notizia che Apple ha sospeso la consegna degli iMac fino al 2 maggio, un fatto che solitamente prelude al rilascio dei nuovi modelli, che a questo punto

Avvistati i prototipi del prossimo iPhone 5 ?
iPhone 5

Avvistati i prototipi del prossimo iPhone 5 ?

Togliamo subito ogni dubbio, quelli che vedete fotografati in questa galleria fotografica non sono i presunti prototipi di iPhone 5, ma dei comuni iPhone 4 ai quali è stata sostituita la cover posteriore con una in alluminio. Secondo le più recenti indiscrezioni infatti il prossimo iPhone 5 manterrebbe le forme e le dimensioni dell’attuale iPhone

Ralink rilascia i propri driver wi-fi per hackintosh
iPhone

Ralink rilascia i propri driver wi-fi per hackintosh

C’è sempre maggiore interesse verso Mac OS X, che continua a rivelarsi un ottimo sistema operativo che attira molte persone. Ne è una prova anche il susseguirsi di annunci relativi all’utilizzo del sistema su computer non prodotti da Apple, con i casi Psystar e EFI-X in testa.Ralink, un importante produttore di chipset integrati per il

Leopard: Apple lavora ancora sull’aspetto grafico
iPhone

Leopard: Apple lavora ancora sull’aspetto grafico

Apple continua a distribuire nuove release di Leopard e, con queste, si notano sempre diverse limature. Così ora sul web è apparso il nuovo video di benvenuto (rimosso da YouTube, scaricatelo e rinominatelo in .mp4 finché siete in tempo), un nuovo pannello delle Preferenze di Sistema con nuove icone. Notate una cosa: il simbolo della