Addio Airport e Time Capsule: alternative ai router Apple

fine-produzione-router-apple-airport.jpg

Nei mesi scorsi Apple ha smantellato la divisione che si occupava dello sviluppo della linea Airport, e in poco tempo ha dato fondo alle scorte. E così, al netto di qualche rimasuglio nei magazzini o volgendo l'attenzione all'usato, è ora impossibile reperire Airport Express, Airport Extreme e Time Capsule sul mercato.

Il che è un gran peccato, perché l'ultima generazione di Airport Express supporta ufficialmente AirPlay 2 con un semplice aggiornamento firmware, il che consente di trasformare praticamente qualunque cassa in una destinazione AirPlay 2.

Era dal 2012 che Airport Express non veniva aggiornata; Airport Extreme e Time Capsule invece risalgono al 2013. Tant'è che da gennaio 2018 hanno gli Apple Store stessi hanno iniziato pure loro a vendere router di terze parti come il sistema Mesh WiFi di Linksys Velop (209€ per coprire fino a 200 m², 315€ per coprire fino a 350 m² e 369€ per coprire fino a 375 m²)

Si tratta di ottimi router che è possibile piazzare strategicamente per tutta casa, e che offrono -praticamente senza configurazione- una copertura ottimale priva di buchi neri. Tuttavia, il vuoto non sarà facile da colmare poiché i router Apple offrono delle feature che la concorrenza non può semplicemente eguagliare: la trasmissione audio AirPlay, per esempio, e i backup di Time Machine. E non venite a dirci che si può usare la funzione di server Time Machine integrato in macOS High Sierra, perché l'abbiamo testata per mesi e dopo 3 backup corrotti siamo tornati alla vecchia Airport Extreme di 4a generazione connessa in Ethernet, che almeno il suo sporco lavoro lo fa e bene.

In ogni caso, la pacchia è finita. In tutti gli Apple Store del mondo, compreso quello italiano, AirPort e Time Capsule non sono più disponibili. Se volete mettere le mani su uno di questi dispositivi, dovrete ricorrere a negozi di terze parti.

Comprare Airport e Time Capsule Oggi


Chi desidera una Airport oggi, lo fa soprattutto per AirPlay 2, visto che l'Express supporta in pieno e ufficialmente l'ultima revisione del protocollo di streaming della mela.

Chi volesse portarsi a casa una Airport finché è in tempo, resterà con un palmo di naso perché su Amazon le scorte di Apple AirPort Express a 97€ e quelle di Apple AirPort Extreme a 190€ sono disponibili a singhiozzo. Resistono solo le Time Capsule 2TB a 279€ comprese spedizioni ma si tratta di "usato come nuovo" e che con ogni probabilità spariranno anch'esse dalla circolazione.

Su eBay invece si trovano Airport Express usate a meno di 100€ comprese spedizioni, ma dovrete far presto e soprattutto monitorare costantemente il sito perché le scorte sono molto volatili.

Alternative ad Airport


A chi invece desidera un router di altra marca e più recente, deve optare per un dispositivo che abbia queste caratteristiche:


  • Supporto WiFi IEEE 802.11ac

  • Doppia Banda simultanea 2.4GHz e 5GHz

  • Crittografia WPA2

  • MIMO o MU-MIMO che aumenta le prestazioni o la copertura

Dopo qualche test in Redazione, e soprattutto dopo aver letto tutte le recensioni e i commenti disponibili online (l'abbiamo fatto per voi, poi non dite che non vi vogliamo bene), siamo giunti alla conclusione che il miglior router attualmente disponibile sia l'AmpliFi di Ubiquiti Labs. Si tratta di un prodotto senza compromessi, con un design spettacolare, facilissimo da configurare e capace di offrire una copertura molto solida. Costicchia ma vi darà soddisfazione e prestazioni ineguagliabili:

  • shares
  • Mail