Aggiornamento iOS 7, i download superano ogni record

Enorme è la quantità di utenti che ha fatto il salto ad iOS 7. Si parla di cifre pazzesche che hanno rallentato l'intero traffico web e piazzato Apple seconda solo a YouTube negli ultimi cinque giorni.

iOS 7
Aggiornamento del primo ottobre 2013, a cura di Ruthven.

Il tasso di installazione del nuovo iOS 7 di Apple ha battuto tutti i precedenti record della Mela: molto rapidamente si è toccato la cifra record di 200 milioni di dispositivi aggiornati a iOS 7. Questa frenesia dell'aggiornamento, in parte dettata dalla grande aspettativa dietro al nuovo sistema operativo di Apple, ricco di novità di peso, ha provocato un'ondata di traffico finora ineguagliato sui server di Apple.

Se molti utenti si sono lamentati nel giorno del lancio della lentezza del download, a Cuupertino molti non credevano ai loro occhi. Il traffico sui server di Apple rappresenta, in giornate normali, il 4% del traffico totale di Internet; già questo non è poca cosa! Il giorno del lancio di iOS 7, il traffico sui server di Apple ha toccato il 13% del traffico totale di Internet, con addirittura punte del 32% nelle ore appena successive al rilascio del nuovo sistema operativo. Questi ritmi sono durati per i cinque giorni successivi.

Una tale mole di dati ha rappresentato per poco meno di una settimana, una delle più grandi fonti di traffico dell'intera Rete, seconda solo ai video di YouTube. Di fatto, i rallentamenti di Internet non hanno colpito unicamente gli utenti Apple, ma anche gli altri, visto che dovevano competere per la banda occupata dai numerosi download di iOS 7.

Se l'uso di dispositivi Apple continua a crescere, si rischia un vero e proprio blocco del Web quando uscirà iOS 8, fra circa un anno. Nel frattempo ci si aspetta ad un'altra prova: la Coppa del Mondo di Calcio in Brasile dell'estate 2014, che dovrebbero influire non poco sulla velocità del traffico di Internet fra giugno e luglio, visto l'attenzione che attraggono mondialmente. iOS 8 e i mondiali di calcio sono segnalate quindi come le prossime "minacce" alla fluidità di Internet, a meno che i server e le infrastrutture non si adeguino in tempo.

Diffusione iOS 7, il 52% degli utenti USA ha già aggiornato


chitika-ios7
Aggiornamento del 26 settembre 2013, a cura di Giacomo Martiradonna.

Il 52% del traffico generato dai dispositivi iOS negli USA e in Canada ora proviene da iPhone, iPad e iPod touch aggiornati ad iOS 7. Lo rivelano gli ultimi dati raccolti sul network pubblicitario di Chitika e pubblicati sul blog aziendale.

Un risultato di tutto rispetto, soprattutto se consideriamo che, a neppure 40 ore dal rilascio del firmware, già il 36% degli utenti attivi aveva fatto il grande salto. D'altro canto, è un trend che ci aspettavamo per varie ragioni. Prima di tutto perché c'era un'enorme attesa per questo storico update, e non soltanto tra gli utenti più smaliziati, anche in virtù di una massiccia copertura da parte dei media generalisti. E poi ci si è messa perfino la polizia a consigliare di aggiornare, visto che iOS 7 integra nuove funzionalità relative alla sicurezza che rendono praticamente inutile rubare un dispositivo iOS.

Il tasso di installazione del nuovo OS ha battuto tutti i precedenti record della mela. Ad iOS 6, per esempio, sono serviti tre giorni per arrivare alla pietra miliare del 30%, e a febbraio di quest'anno eravamo all'83%. E con 9 milioni di iPhone 5s e 5c venduti e una domanda ancora alle stelle, non ci vorrà molto per raggiungere i 700 milioni di dispositivi iOS commercializzati ad oggi. Ecco perché, come sottolineava Tim Cook all'ultimo WWDC, iOS 7 rischia di diventare il Sistema Operativo più diffuso al mondo "virtualmente dall'oggi al domani."

iOS 7, il 36% degli utenti attivi ha già aggiornato al nuovo OS


ios7trend

Come noto, la versione definitiva di iOS 7 è stata consegnata al pubblico neppure due giorni fa, eppure da allora una fetta enorme di utenza attiva ha già compiuto il grande salto. Stando agli ultimi dati rilasciati della società di analisi mobile Mixpanel, parliamo almeno di un 36% di utenti.

Una visione forse un filo ottimistica, soprattutto se la confrontiamo con i numeri riportati da Chitika; secondo il noto network pubblicitario, a 24 ore dalla release, l'adozione di iOS 7 ha raggiunto il 18% contro il 15% di iOS 6 l'anno precedente. Per metro di paragone vi basti pensare che ad iOS 5 sono serviti 5 giorni per raggiungere un tasso del 20%. Al di là dei numeri, però, un fenomeno è evidente: iOS 7 ha goduto di tempi di adozione rapidissimi, nettamente superiori ad ogni altra versione precedente.

ios7-adozione

D'altro canto, questo è uno dei punti di forza della piattaforma mobile della mela, e non c'è occasione in cui l'iCEO di turno non ce lo ricordi. È la moneta con cui si calcola il valore dell'ecosistema, perché riduce gli sprechi in ricerca e sviluppo, aumenta la sicurezza e soprattutto mette gli sviluppatori in condizioni di creare software davvero universale e compatibile con tutte le più recenti API create da Apple.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: