L'iPad può importare dati anche da un Floppy Disk

Con il Camera Connection Kit, un lettore esterno e tanta pazienza è possibile importare immagini perfino da un floppy disk direttamente dall'iPad e senza passare per il computer. Della serie, il vintage incontra il futuro.

ipad_camera_connection_kit

Sapevamo già che la porta Dock -o quella Lightning- è in realtà una volgarissima USB sotto mentite spoglie, capace di far funzionare un gran numero di accessori ufficialmente non supportati. La curiosità e l'ingegno degli utenti ci hanno infatti dimostrato la fattibilità del collegamento a microfoni, tastiere, lettori di codice a barre e perfino casse esterne e cuffie, senza contare la compatibilità con una gran varietà di dispositivi di storage e gli stessi dispositivi iOS.

Ora però c'è un'ulteriore dimostrazione della flessibilità di questo semplice accessorio. Niles Mitchell, un appassionato di vintage Mac, ha pubblicato un video in cui mostra come importare su iPad delle fotografie direttamente da un vecchio disco floppy.

Ovviamente, per il lettore è necessaria una fonte d'alimentazione visto che un iPad non può certamente sopperire a questi consumi. Poi occorre anche che il disco sia formattato come MS-DOS/FAT, e che le foto si trovino in una cartella ribattezzata "DCIM" come sulle memorie delle fotocamere digitali. Va da sé che i nomi delle singoli immagini debbano rispettare le caratteristiche del file system in uso, e che possibilmente siano lunghe 8 caratteri. Non uno di più, né uno di meno.

In pratica, è un po' come se all'iPad collegassimo una comune SD, solo che il processo è infinitamente più lento e decisamente più scomodo. D'altro canto, non abbiamo mai parlato di praticità; ma come si fa a resistere a certi esperimenti? Trovate il video qui di seguito: buona visione.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: