iOS 15: FaceTime anche su Android e Windows

Alla fine è accaduto. Con iOS 15 si può aggiungere ad una chiamata FaceTime anche utenti Android e Windows. Ecco come si fa.

Alla fine Apple ha dovuto capitolare. A partire da iOS 15 e iPadOS 15, si potrà effettivamente effettuare chiamate FaceTime singole o di gruppo anche con utenti Android e Windows e anche se non sono iscritti al servizio.

Non è proprio FaceTime per Android, quanto piuttosto una soluzione à la Zoom. Quando si vuole parlare in video o audio con utenti fuori dall’ecosistema Apple, è sufficiente inviare loro il link della videoconferenza. Ma non si aprirà un’app come in Zoom: basterà il browser.

L’unico requisito è che ad avviare la conversazione FaceTime sia un utente iPhone o iPad aggiornati ad iOS 15 e iPadOS 15, o su Mac aggiornato a macOS 12 Monterey.

Effettuare Chiamate FaceTime con Android & Windows

FaceTime Windows & Android

Per effettuare conversazioni FaceTime con utenti su piattaforme non Apple, basta fare così:

    1. Aprite l’app FaceTime su iPhone o iPad
    2. Toccate l’icona Crea Link
    3. Toccate Aggiungi Nome per assegnare un nome riconoscibile alla videoconferenza (es. “Compleanno di Gianni”)
    4. Selezionate un metodo di condivisione del link: mail, SMS, WhatsApp, Telegram e  così via

Non appena gli utenti Android e Windows faranno clic sul link, si aprirà una pagina Web con l’invito a immettere il proprio nome; dopodiché saranno inclusi nella conversazione e avranno a disposizione i soliti pulsanti di Muto, Disabilitazione Video, Gira Fotocamera, Opzioni e Abbandona la chiamata.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare