Evento Apple 20 aprile: Rivivi la Magia del Live

Oggi 20 aprile c’è l’Evento Apple dedicato a AirTags, ai Mac M1 e ai nuovi iPad. Ecco le novità attese e come seguire la diretta Live.

Parliamo di

19.58: È stato un keynote nella media. Grossomodo è arrivato tutto quel che ci aspettavamo, senza neppure una sorpresa degna di nota. Ma gli iMac sono davvero molto belli, e gli iPad Pro davvero oltre ogni aspettativa. Le versioni più potenti degli M1 arriveranno in un secondo momento, questo è chiaro. Ma per ora siamo molto soddisfatti della scaletta di prodotto. E voi che ne pensate? Diteci la vostra su Twitter o sulla nostra pagina Facebook.

 

E non dimenticate di tornare su Melablog per i approfondimenti sui nuovi prodotti. Grazie di averci seguito e buona serata.

iPad Pro M1

Macchine potenti, versatili, potenti con processore M1, 5G, display di classe XDR. Prezzi paragonabili ai predecessori. Insomma, spettacolari.

19.56: I prezzi dei nuovi iPad Pro sono 799$ e 1099$ per il 12.9 pollici. Ordinabili dal 30 aprile, disponibili dalla metà di maggio.

19.55: Ovviamente non mancano gli accessori. Magic Keyboard (ora disponibile anche in colore bianco), Apple Pencil e così via.

19.48: I nuovi iPad Pro di punta da 12,9″ integrano la medesima tecnologia dei Pro Display XDR. 4 milioni di pixel sull’11 pollici e 5.6 milioni sul 12.9 pollici. Grazie al Liquid Retina XDR, gli utenti potranno lavorare ai contenuti HDR sul loro iPad Pro con 1000 nit di luminosità e 1.600 di picco. Ovviamente la retro-illuminazione è mini-LED come anticipato dai rumors. È una macchina potente, costosa e performante, pensata per gli sviluppatori e i creatori di contenuti. È un MacBook Pro versione tablet. Non è per utenti comuni, comunque.

19.44: Il 5G è niente. Il vero asso nella manica dei nuovi iPad Pro con M1 è la fotocamera di altissima qualità. Ovviamente con LiDAR integrato. Grazie alla nuova fotocamera frontale Ultra Grandangolare, arriva una nuova tecnologia chiamata CenterStage che mantiene chi parla sempre perfettamente al centro del video. E se si introduce una nuova persona, viene effettuato uno zoom della scena per centrarle entrambe. Elegantissimo.

19.42: Con memoria di archiviazione 2 volte più veloce, fino a 2TB di storage, porta Thunderbolt integrata, il nuovo iPad Pro può essere connesso addirittura al Pro Display XDR. E arriva la connettività 5G su iPad! Come al solito però mmWave solo negli USA.

19.40: Apple ha integrato il processore M1 su iPad Pro. Grafica 1.500 volte più veloce rispetto all’iPad di prima generazione, e fino al 40% più performante rispetto alla precedente generazione. La CPU a 8-core invece garantisce il 50% di prestazioni in più rispetto alla precedente generazione e 75 volte più prestazioni rispetto all’iPad originale.

iMac M1

19.36: I nuovi iMac M1 24″ partono da $1299. Il modello con tutti i fronzoli  e più potente a 1499. Ordinabili dal 30 aprile e disponibili dalla seconda metà di maggio. Sono gli stessi processori di MacBook Air e MacBook Pro, praticamente.

19.34: Ovviamente anche Magic Mouse e Magic Trackpad sono colorati come gli iMac M1.

19.33: Lato connettività, i nuovi iMac M1 hanno 2 Thunderbolt, 4 porte USB-C e tastiere Apple Keyboard senza fili abbinate per colore (che graziose!). E integrano Touch ID!! Ripetiamo: Touch ID su iMac!! Tuttavia è opzionale e va comprata a parte (mistero su quanto costerà, ma non sarà economica. Scommettiamo?).

19.29: Il processore M1 conferma eccellenti prestazioni. Ma ci domandiamo: è esattamente quello che troviamo in MacBook Pro e Mac mini? Bisognerà chiarire questa parte. Mostrano Safari, Foto e così via. In teoria, la CPU ha l’85% di prestazioni in più rispetto al precedente 21.5″. La GPU performance è 2 volte più veloce e il 50% più veloce rispetto alla la più veloce scheda grafica discreta per 21,5″.

Machine learning fino a 3 volte più veloce grazie ai 16-core del neural engine. Può avviare app per iPhone e iPad. Supprorta iCloud e Continuity.

19.27: Microfoni beamforming (capaci di ignorare il rumore di fondo) e fotocamera iSight 1080p con analisi computazionale dei flussi audiovideo per ottenere aggiustamento automatico dei bianchi e complessivamente una migliore qualità. Audio eccellente grazie al sistema a 6 speaker integrato.

19.25: Il volume dei nuovi iMac M1 è stato ridotto del 50% rispetto a prima. Solo de ventole molto silenziose, e a mala pena udibili dall’orecchio umano. Il taglio più piccolo è da 24 con display 4.5K e bordi più sottili. Schermo con True Tone, rivestimento antiriflesso etc.

19.23: Gli iMac M1 sono incredibilmente sottili. Bellissimi. Hanno voluto dare un “feeling leggero alla macchina” e che desse anche personalità al posto in cui viene installato. È una singola lastra di metallo colorata che dà “il senso della gioia.”

19.20: Le app universali, ottimizzate per Mac M1, oramai sono abbondanti e variegate. Ma la vera notizia è che arrivano i nuovi iMac M1. E sono colorati.

19.19: Ora si parla di Mac e della transizione ai processori ARM che durerà ancora un paio di annetti.

Apple TV

19.18: E per accompagnare la nuova Apple TV 4K, arriva anche un Siri remote completamente nuovo. I prezzi restano paragonabili a quelli della precedente versione.

19.16: La nuova Apple TV ha il chip A12 Bionic, Dolby Vision, HDR high frame rate, supporto migliorato a AirPlay e calibrazione automatica del televisore grazie ai sensori di iPhone.

19.15:  Apple lancia la nuova versione di Apple TV 4K.

19.12: Ora si parla di Apple TV. Vengono mostrati Morning Show, Wolfwalkers, Billie Eilish, Oprah, la nuova stagione di Ted Lasso in anteprima (ma qualcuno la guarda?)

Apple presenta AirTags

19.10: AirTags serve per localizzare oggetti, non persone. Sfruttano la rete mondiale di iPhone per comunicare la loro posizione agli utenti. Per questo, Apple ha creato feature di protezione privacy per impedire a qualcuno di seguire le persone a loro insaputa. Prezzo di 29 dollari per 1 o pacchetto da 4 a $99. Circa 35€ qui in Italia.

19.07: Apple presenta la nuova app Dov’è con i nuovi servizi per ritrovare gli oggetti e i dispositivi. E ovviamente ci sono gli AirTags. Sono esattamente come dicevano i rumors, e fanno esattamente quel che ci aspettavamo. Sfruttano Precision Finding.

iPhone 12, Podcast App e Apple Card

19.05: iPhone 12 ha avuto un enorme successo. E ora arriva in un nuovo colore. iPhone 12 ora è anche viola. I preordini si aprono venerdì, con disponibilità il 30 aprile.

19.04: Arriva una nuova app Apple Podcasts, arrivano i Canali, le Raccomandazioni e i Podcast a pagamento. Come dicevano i rumors. Arrivano il mese prossimo anche in Italia.

19.03: Tim Cook parla di Apple Card, e del problema del Credit Score. Ora sarà possibile condividere Apple Card con il proprio partner o coi figli. Si chiama Apple Card Family.

19.01: Tim Cook parla della neutralità O2, ed entro 10 anni la cosa riguarderà tutti. Cook passeggia nel giardino di Apple Park. Bellissimo.

19.00: La diretta ha ufficialmente inizio. Tim Cook parla, dopo un’intro bellissima, colorata e molto dinamica.

18.45: La diretta avrà inizio alle 19.00. Tutti pronti?



Alla fine le indiscrezioni dalla Cina si sono rivelate una falsa pista (o forse, la pandemia ha costretto qualcuno a posticipare). Fatto sta che ora è ufficiale: Cupertino ha intenzione di tenere un Evento Speciale a fine mese. Formalmente è tutto avvolto nel mistero, ma con ogni probabilità si parlerà dei nuovi iPad 11″ e forse perfino dei nuovi AirPods, ma soprattutto degli attesissimi AirTags. Peccato che Bloomberg abbia già sedato animi anticipando che “non sarà niente di particolarmente innovativo.”

Leggi tutte le notizie e i rumors su AirTags

Niente di Speciale?

Da principio si era sparsa la voce che ci sarebbe stato un Evento Apple il 16 marzo; poi Bloomberg è intervenuta a gamba tesa, negando categoricamente. D’altro canto, innumerevoli rumors raccontano da mesi che Apple sia pronta per presentare le novità di inizio anno, e dunque in quest’ottica un keynote a fine marzo/inizio aprile (“inizio primavera” si leggeva tempo fa) è praticamente certo. E ora, finalmente, abbiamo le prove. Sul sito Apple è comparso nei giorni scorsi l’annuncio ufficiale: la data magica è il 20 aprile.

Ma non aspettatevi niente di eclatante. A dire di Bloomberg (solitamente molto ben informata), l’evento Spring Reloaded non sarà né “particolarmente innovativo” né “straordinario.” In pratica, si vedranno soprattutto “update iterativi”, vale a dire normali aggiornamenti di prodotto. Nessun salto quantico né tecnologie aliene; dunque nuovi iPad, forse gli iMac (“se non venissero lanciato la prossima settimana, sarebbe un bel guaio”) e AirTagas, ciui si aggiunge l’entrata in vigore della Trasparenza sul Tracking e delle Etichette Privacy di iOS 14.5 .

E ovviamente, per via della pandemia che ci costringe a casa e che riduce l’approvvigionamento di chip e componentistica, l’evento sarà completamente online come l’ultima volta.

Evento 20 Aprile: Prodotti Attesi

iPad 11″

iPad 11"

Per quanto concerne invece i prodotti sulla rampa di lancio, si parla di iPad con Display LED più ampio, Chip A13 Bionic, Scanner LiDAR, 4GB di RAM, design più sottile e leggero con Touch ID. E su questo non esistono praticamente più dubbi: date un’occhiata all’immagine qui sopra, condivisa da un utente in queste ore. Si tratta di una cover per iPhone 11″ (2021) individuata all’interno di Target, una catena di informatica consumer statunitense, e da quel che si vede ha le medesime dimensioni di iPad Air 2020 e iPad Pro 11″, ma una cornice molto più sottile rispetto a prima.

Il fatto che venga menzionato esplicitamente sulla confezione fa pensare ad un imminente aggiornamento della linea iPad, a cui immaginiamo seguirebbero pure altre novità.

AirTags

AirTags Dov'è - iOS 14.3

All’iPad potrebbero aggiungersi anche i nuovi AirPods Pro con steli più corti e un aspetto più compatto e schiacciato. Ma soprattutto AirTags, il mitologico portachiavi smart di Apple di cui si parla da anni e che ora finalmente vedrà le luci della ribalta, rimandato forse per dare il tempo agli ingegneri di mettere a punto tutte le feature di privacy e sicurezza necessarie. Chi volesse provare l’ebrezza di provare il sistema di configurazione di un AirTag può farlo adesso, sul proprio iPhone, seguendo la guida che abbiamo pubblicato non molto tempo fa.

iMac XDR

Sappiamo che Apple sta lavorando anche a inediti iMac con chip ARM e design più sottile, disponibile in diversi colori e dotati di display molto più grande. Tracce di questo sviluppo sono visibili chiaramente all’interno della Beta 5 di macOS Big Sur 11.3.

Per ora si parla di due nuovi modelli da 21.5 pollici (dunque quelli da 27 pollici seguiranno in un secondo momento), caratterizzati da un design sottile e squadrato ispirato al Pro Display XDR. E poiché la cornice nera attorno al display è più risicata e le manca il “mento” sotto, lo spazio utile dedicato allo schermo risulterà molto più ampio.

Rispetto all’M1 in uso su MacBook Pro 13″, MacBook Air e Mac mini avrà di sicuro più nuclei d’elaborazione e un motore grafico più performante; si parla di chip a 16 core ad alte prestazioni + 4 core ad alta efficienza, ma nei modelli di punta potremmo vedere fino a 32 core ad alte prestazioni. Per la GPU, invece, Apple sta testando componenti grafici a 16 e 32-core. Insomma, c’è abbastanza carne al fuoco per parlare di iMac M2.

Per la prima volta dall’introduzione della scocca Unibody in alluminio, inoltre, i nuovi iMac saranno disponibili in 5 colori diversi, simili a quelli degli iPad Air. Le inedite opzioni sarebbero: Argento, Grigio Siderale, Oro Rosa, Blu Cielo e Verde.

Leggi anche: iMac M1, più sottile, 5 colori e Display più grande

Apple Pencil 3

Apple Pencil 3

Un’altra piccola novità potrebbe essere Apple Pencil 3, la nuova generazione della stilo di Cupertino. È da anni che se ne parla, e forse stavolta ci siamo davvero.

Se le immagini emerse nelle ultime settimane dicono il vero, Apple Pencil 3 dovrebbe avere un corpo lucido molto simile alla precedente generazione; la punta invece sembra diventare più voluminosa. E poiché la prima generazione è ancora in vendita per gli iPad di 8ª generazione e iPad mini 5, la nuova Apple Pencil di 3ª generazione sarà un’esclusiva dei prossimi iPad Pro di fascia alta.‌ Quelli con display mini-LED da 11″ e 12.9″ in arrivo il 20 aprile, per l’appunto.

Logo Animato AR

Evento Apple 20 aprile - Logo Animato AR

Per l’occasione, Apple ha creato un logo colorato che si anima in 3D con Realtà Aumentata e che potete ammirare adesso sui vostri iPhone. Per vederlo in azione, è sufficiente:

  • Aprire la pagina del sito Web Apple dedicata all’Evento da iPhone o iPad
  • Toccare il logo colorato Apple
  • Muovere il telefono per consentire al visore AR di orientarsi nello spazio

Come Seguire la Diretta

Esattamente come per il WWDC 2021, anche questo evento sarà disponibile esclusivamente online a causa della pandemia; potrete guardarlo su Apple TV o sul sito Apple, da iPhone, iPad e Mac. E come sempre, noi ci saremo con il consueto Live di Melablog.

Appuntamento dunque su queste pagine. Segnatevi ora e data: 20 aprile, alle 19.00 ora italiana.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare
Sony sceglie Tunderbolt, ma è mistero sulla paternità del brand
iPhone

Sony sceglie Tunderbolt, ma è mistero sulla paternità del brand

Se HP non crede nella porta Thunderbolt, a Sony invece piace a tal punto da volerla implementare sui suoi portatili in modo non convenzionale. Attraverso, cioè, un connettore USB in luogo della DisplayPort come eravamo abituati. E intanto, sulla proprietà del marchio si infittisce il mistero.La scoperta l’hanno fatta separatamente -e quasi in contemporanea- Engadget

Apple rimuove i competitor dalla pagina dedicata alle prestazioni dell’antenna
iPhone

Apple rimuove i competitor dalla pagina dedicata alle prestazioni dell’antenna

Apple ha rimosso dal suo sito Internet la pagina dedicata alle prestazioni sull’antenna, quella con i video in cui si dimostravano ricezioni scadenti anche per i telefoni della concorrenza.La pagina era stata pubblicata dopo l’ultima conferenza di Steve Jobs, quella dedicata ai problemi dell’antenna di iPhone 4. Oltre ad un video che mostrava il calo