Mac con M1: cresce ancora la lista delle app ottimizzate

Dopo Pixelmator Pro, Adobe Lightroom, Darkroom, e altre, continua a crescere il numero di app native compatibili coi Mac M1.

Parliamo di

Aggiornamento del 6 aprile 2021

Cresce il numero delle app ottimizzate per i Mac con processore M1. Dopo i principali browser incluso Opera, Pixelmator Pro, Adobe Lightroom, Affinity Designer e Twitter, VLC e Parallels 16 (che permette di avviare sistemi operativi Intel x86 come Windows su ARM), ora è il turno di delle app Adobe.

Leggi anche: iMac M1 design più sottile e 5 nuovi colori

Elenco App Compatibili

Elenco App Compatibili M1

Sappiamo che le applicazioni su Mac con M1 si aprono in un istante, a patto però che siano state compilate per ARM. E ad oggi la maggior parte del software esistente è ancora per Intel. Ma le cose stanno rapidamente migliorando, e la quantità di app progettate per sfruttare al massimo i chip M1 cresce a vista d’occhio.

“I Mac con il nuovo processore Apple M1” spiegano da Cupertino, “garantiscono performance senza precedenti! Inoltre, gli sviluppatori hanno ottimizzato le loro app per sfruttare al meglio il nuovo processore e offrire prestazioni mai viste prima.”

Verificare se un’app è ottimizzata M1

Qui trovate la lista ufficiale delle app per i nuovi Mac ARM redatta da Apple; contiene per lo più software poco noto, assieme ad alcune chicche come Pixelmator Pro, Adobe Lightroom, Affinity Designer, Darkroom, Fantastical, BBEdit, Instapaper e Twitter. E comunque contempla solo i titoli dell’App Store.

In questo post di approfondimento, in cui si spiega come verificare se un’app è ottimizzata per M1, abbiamo tuttavia segnalato degli elenchi ufficiosi creati in crowdsourcing:

A questo si aggiunge il fatto che tutti i Mac con M1 possono scaricare e avviare app iOS senza alcuna configurazione particolare. E con macOS Big Sur 11.1 le cose sono perfino migliorate

Parallels Desktop 16 per M1

Negli ultimi giorni tuttavia sono state lanciate altre app ufficialmente compatibili. È il caso di Microsoft Edge, ad esempio, un browser che abbiamo bistrattato e riconsiderato dopo averlo provato: a nostro giudizio è infinitamente migliore di Chrome, e ora gira anche nativamente sui Mac M1.

Ma la vera sorpresa è Parallels Desktop 16 per M1, per ora in Mac Technical Preview Program con iscrizione gratuita, perché permette di avviare Windows e applicazioni Intel x86 sui Mac di nuova generazione. Per ora soffre di diverse limitazioni (tipo, non può essere usato per installare un OS x86 in una macchina virtuale, e non è compatibile con software ARM32) ma sembra molto promettente.

È evidente comunque che siamo solo all’inizio e che vedremo costantemente aumentare il numero di applicazioni compatibili. Questione di tempo.

VLC

VLC per Mac M1

L’ultima versione di VLC, lo storico lettore multimediale leggi-tutto Open Source, supporta finalmente i Mac con chip Apple. L’update funziona così: prima viene effettuato il download di VLC 3.0.12 (che è ancora Intel), e poi -solo sui Mac ARM- viene scaricata la versione compilata per ARM, la 3.0.12.1. In pratica, su M1, dovete effettuare due volte l’aggiornamento.

VLC supporta la decodifica automatica dei flussi 4K e 8K, il supporto ad HDR 10-bit, i video a 360 gradi con audio 3D, lo streaming verso dispositivi Chromecast (anche per formati non nativi), e ora con l’ottimizzazione per ARM consumerà molta meno energia e potere computazionale sui nuovi modelli.

L’ultima build introduce inoltre il supporto a DASH, RIST, al Bluray support, e risolve alcuni problemi relativi all’audio su macOS audio, oltreché una serie di altri problemi di sicurezza e potenziali cause di crash.

VLC per Mac M1 può essere scaricato da questa pagina Web.

Opera

Opera M1

L’ultima versione di Opera per Mac è universale, il che significa che gira a piene prestazioni sia su Intel che su ARM; in particolare, su quest’ultimo le prestazioni sono praticamente raddoppiate rispetto a prima.

Tra le altre novità segnaliamo le scorciatoie da tastiera per accedere alla funzione Flow che connette il browser su Mac ai suoi omologhi iOS e Android. Grazie a Flow si può trasferire note, immagini, link e molto altro tra i propri dispositivi, in modo del tutto sicuro e rispettoso della privacy.

Opera per Mac M1 può essere scaricato da questa pagina [link diretto]

App Adobe [Agg.]

Adobe Illustrator per Mac M1

A un mese dal rilascio di Photoshop per Mac M1, e dopo 3 mesi dal lancio delle Beta di Premiere Pro, Premiere Rush e Audition per processori Apple, Adobe inizia ufficialmente lo sviluppo di Illustrator per chip ARM. E, con l’occasione, ha rilasciato pure una nuova versione aggiornata di Premiere Pro.

Con l’arrivo di una versione nativa, gli utenti potranno sfruttare fino in fondo la potenza dei propri Mac M1, con maggiori performance e stabilità complessiva. La versione 25.3.1 di Illustrator può essere scaricata dalla sezione Beta Apps dell’app Creative Cloud Desktop.

Acquista su Amazon

MacBook Air 13″ con M1

MacBook Air 2020 con processore M1

 

MacBook Pro 13″ con M1

MacBook Pro 13" 2020 con M1

 

Mac mini 2020 con M1

Mac mini 2020 con M1

Non lasciatevi scoraggiare dalle eventuali difficoltà di approvvigionamento del modello che vi interessava: aggiungetelo al carrello e ordinatelo anche se non è disponibile o se la consegna è lontana nel tempo. La logistica di Amazon è molto rapida, e ragionevolmente entro qualche giorno la spedizione partirà, dando a voi la precedenza. (e comunque, se lo trovate altrove potete sempre annullare l’ordine).

I Video di Melablog

Ti potrebbe interessare