iMac M1: lancio all’Evento Apple in 5 colori e Display più ampio

Apple sta lavorando ad una nuova generazione di iMac dal design più sottile e caratterizzato da processori ARM.

Parliamo di

Aggiornamento del 21 aprile 2021: Apple ha ufficialmente lanciato gli iMac M1 24″.

Fai clic qui per conoscere feature, prezzi, disponibilità in Italia.

Oltre ai nuovi MacBook Pro da 14″ e 16″, Apple sta lavorando anche a inediti iMac con chip ARM e design più sottile, disponibile in diversi colori e dotati di display molto più grande. Il loro debutto dovrebbe avvenire domani, all’Evento Apple del 20 aprile: lo rivelano le tracce scovate all’interno della Beta 5 di macOS Big Sur 11.3 e diversi canarini. Ecco tutte le ultime anticipazioni sui nuovi modelli.

Nuovi iMac M1: Tutti gli Indizi

Mentre le scorte di iMac 21.5″ 4K e non 4K calano drasticamente negli Apple Store del mondo, l’ultima Beta di macOS Big Sur 11.3 contiene i riferimenti a due nuovi modelli di Mac, vale a dire:

  • iMac21,1″ nome in codice J456
  • iMac21,2″ nome in codice J457

Sono di certo due nuovi iMac nei tagli da 21.5″ e 27″ e, se i rumors fin qui ci hanno detto il vero, si tratta con ogni probabilità di quelli con chip Apple e design più sottile di cui si parla da tempo. Insomma, i primi iMac ARM della storia.

E proprio in questi giorni, l’affidabile leaker l0vetodream ha confermato con un tweet che, all’Evento Spring Loaded di domani 20 aprile, Apple lancerà degli iMac ARM colorati sulla falsariga dei vecchi iMac G3.

iMac M1: Nuovo Design

iMac M1: Nuovo Design

La fonte è Bloomberg, e dunque possiamo considerarla stra-affidabile. Stando alle indiscrezioni, i nuovi iMac erediteranno le linee squadrate e moderne del Pro Display XDR, in favore di un design molto più sottile rispetti agli omologhi Intel:

I nuovi modelli ridurranno significativamente i bordi neri scuri attorno lo schermo, e diranno addio al “mento” metallico sul fondo del display per lasciare spazio ad un design più simile al monitor Pro Display XDR. Questi iMac avranno un fondo piatto, abbandonando dunque il retro curvo degli attuali iMac. Apple ne lancerà due versioni -nome in codice J456 e J457- per rimpiazzare i 21.5″ e 27″ esistenti più in là nel corso dell’anno.

Al salto estetico corrisponderà un salto tecnologico. I nuovi modelli infatti diranno addio ai processori Intel per introdurre chip ARM sviluppati interamente a Cupertino. Le specifiche non sono ancora note, ma è facile ipotizzare che, rispetto all’M1 in uso su MacBook Pro 13″, MacBook Air e Mac mini avrà di sicuro più core d’elaborazione e un motore grafico più performante; si vocifera di chip a 16 core ad alte prestazioni + 4 core ad alta efficienza, ma nei modelli di punta potrebbero arrivare a ben 32 core ad alte prestazioni. Per la GPU, invece, Apple sta testando componenti grafici a 16 e 32-core. Insomma, qui si parla di un M1 Pro, se non addirittura di un M2.

Display più Ampio

Display più Ampi iMac M1

In un recente tweet privato, l’affidabile leaker l0vetodream ha affermato che la nuova linea di iMac ARM in arrivo quest’anno sfoggerà uno schermo privo di cornice e di “mento.” Ma soprattutto, sarà molto, molto più ampio degli attuali 27 pollici.

“Lo schermo del nuovo iMac è molto ampio” ha spiegato; “più ampio del più ampio in assoluto.” Insomma, sarà l’iMac che abbiamo sempre sognato: uno schermo che nasconde un vero computer al suo interno.

Transizione dal Basso

Mac Pro M1

Quel che è certo è che, pur se estremamente promettente in prospettiva, la tecnologia di processori messa a punto da Cupertino non consente di effettuare subito il salto ad ARM sui Mac high-end. Ecco perché Apple ha deciso di iniziare la transizione dagli entry-level, ed ecco perché sta valutando addirittura di mantenere Intel sui prossimi Mac Pro.

L’idea è di passare ad ARM con la versione successiva e di segnare la pietra miliare con un nuovo design più compatto e simile al glorioso (e sfortunato) Power Mac G4 Cube. Una sorta di Mac mini più alto e grosso, ma con un volume complessivo che sarà meno della metà dell’attuale Mac Pro. Quest’ultimo è atteso entro la fine del 2022.

Leggi anche: Chip M1 Apple, prestazioni oltre ogni aspettativa

iMac M1 Colorati

iMac M1 Colorati

Le ultime (non altrettanto affidabili) indiscrezioni rivelano che gli iMac M1 del 2021 dovrebbero essere rilasciati per la prima volta in 5 colori diversi, simili a quelli degli iPad Air. Le inedite opzioni sarebbero: Argento, Grigio Siderale, Oro Rosa, Blu Cielo e Verde.

La speranza è di far leva sul sentimento nostalgico per gli iconici iMac G3, che al tempo erano disponili nei colori lime, strawberry (fragola), blueberry (mirtillo), grape (uva), e tangerine (mandarino).

iMac G3 | i 5 Iconici Colori

iMac G3 | i 5 Iconici Colori che fanno tanto anni’90

iMac M1: Lancio Imminente?

Ovviamente, è impossibile stabilire con certezza quando verranno lanciati i nuovi iMac M1. Ma di recente Apple ha epurato da catalogo iMac Pro e alcune versioni dell’iMac da 21,5″; e vista la quantità di tracce emerse sul Web, siamo in grado di prevedere un lancio quasi sicuramente all’Evento Apple di aprile.

E per saperlo, non dovete far altro che sintonizzarvi su queste pagine alle 19.00 ora italiana del 20 aprile per seguire la Diretta Live dell’Evento Spring Loaded. Vi aspettiamo.

Acquista su Amazon

MacBook Air 13″ con M1

MacBook Air 2020 con processore M1

 

MacBook Pro 13″ con M1

MacBook Pro 13" 2020 con M1

 

Mac mini 2020 con M1

Mac mini 2020 con M1

Tutti e tre i modelli, in tutte le varianti, possono essere preordinati sin da subito, con consegna a partire dal 17 novembre. Il consiglio che vi diamo è di affrettarvi, perché le scorte probabilmente dureranno molto poco e, come detto, la logistica di Cupertino è un po’ in affanno ultimamente.

Inoltre, non lasciatevi scoraggiare dalle eventuali difficoltà di approvvigionamento del modello che vi interessava: aggiungetelo al carrello e ordinatelo anche se non è disponibile o se la consegna è lontana nel tempo. La logistica di Amazon è molto rapida, e ragionevolmente entro qualche giorno la spedizione partirà, dando a voi la precedenza. (e comunque, se lo trovate altrove potete sempre annullare l’ordine).

Qui di seguito trovate tutti i nostri approfondimenti sui Mac ARM:

Ti potrebbe interessare