QR code per la pagina originale

AirTags, lancio imminente: le prove sul vostro iPhone, ora

AirTags stanno ufficialmente per arrivare. E se non ci credete, ecco le prove definitive, direttamente sul vostro iPhone adesso.

,

Il lancio di AirTags, il portachiavi smart con la mela, oramai è prossimo, e intendiamo letteralmente. Il vostro iPhone aggiornato ad iOS 14.3, infatti, è già pronto per configurare i nuovi dispositivi: e potete fare la prova voi stessi adesso.

Leggi anche: AirTags: lancio imminente, arrivano gli accessori

Tutto Pronto

Aprire Dov'è - iOS 14.3

Potete verificare coi vostri occhi come funziona l’abbinamento tra iPhone e AirTags in questo modo:

  1. Aprite Safari su iPhone
  2. Digitate findmy://items nella barra degli indirizzi
  3. Date Invio sulla tastiera
  4. Un popup vi chiederà Vuoi aprire questa pagina su “Dov’è”?
  5. Toccate Apri

A questo punto si aprirà una speciale pagina di Dov’è, al momento nascosta nell’interfaccia grafica, ma pronta all’uso, e dedicata alla configurazione degli AirTags. “Non perdere di vista gli accessori che usi tutti i giorni” si legge; oppure: “I dispositivi e gli altri accessori compatibili con Dov’è saranno visualizzati qui.”

AirTags Dov'è - iOS 14.3

E se si fa clic su “Aggiungi accessorio” parte perfino la ricerca automatica degli AirTags. Tuttavia, toccando la voce “altre info…” invece Safari restituisce una pagina d’errore, per la semplice ragione che la guida su AirTags non è ancora online.

Tutto Pronto per AirTags

Novità Apple 2021: attesi AirTag, iGlasses e nuovi Mac M1

È da tempo che i rumors insistono su un lancio a inizio 2021 di questo nuovo accessorio, e oramai è lapalissiano che il momento sia giunto. Il software infatti è pressoché pronto, e a questo punto manca solo il la di Tim Cook, pandemia permettendo.

Una volta che saranno finalmente resi disponibili, AirTags consentiranno di ritrovare oggetti, bici, bagagli, chiavi e perfino persone o animali con l’accessorio giusto. Il tutto sfruttando la rete di iPhone del mondo che presterà loro connessione dati e informazioni del GPS, in modo automatico e anonimo (anche se, sospettiamo, Apple consentirà di sicuro di disabilitare la feature se uno non la desidera).

Leggi anche: AirTags, spunta l’anello metallico del portachiavi Apple