novità
Speciale

AirTag

AirTag

Ultime notizie

Gli AirTag sono piccoli dispositivi sviluppati da Apple che permettono di rintracciare, far suonare e visualizzare su mappa oggetti, persone e animali. Sono una sorta di portachiavi smart e stati presentati all’evento “Spring Loaded” del 20 aprile 2021 e rilasciati il 23 aprile dello stesso anno.

I rumors l’avevano timidamente preannunciato nel 2019 e pian piano tutti i pezzi del puzzle si sono uniti a formare un’unica immagine: dapprima con le tracce nel codice di iOS 13, poi con gli accessori ad anello e infine con i tanti indizi disseminati qua e là, tipo la tecnologia Ultra WideBand che, a differenza del Bluetooth, è in grado di individuare un emettitore con una precisione di 5-10 centimetri. È così che, molti mesi prima del lancio ufficiale, eravamo già in grado di dirvi le principali caratteristiche del dispositivo.

Cos’è AirTag?

Si tratta di un dischetto poco più grande di una moneta da 2 Euro, che può essere inserita in borse o zaini, infilata in automobili o scooter, agganciata a bici o monopattini, per ritrovarli quando li smarriamo o ce li rubano. Possono essere infilati in tasche o zip, oppure collegati a un oggetto fisico attraverso opportuni accessori. Di suo, AirTag non ha né fori né meccanismi di aggancio; può tuttavia essere personalizzato in fase di acquisto con una incisione gratuita.

Il dispositivo è resistente a acqua e polvere, e dispone di una cover rimovibile che nasconde al suo interno una batteria a bottone CR2032 che garantisce 1 anno di autonomia continuativa.

Quanto Costa AirTag e Dove Acquistare?

Di listino, Airtag costa 35€ in confezione singola, o 119€ in confezione da 4, ma su Amazon è facile trovarlo a prezzi inferiori rispetto Apple Store; su quest’ultimo, tuttavia, non è disponibile il servizio di incisione gratuita.

Come Funziona AirTag?

AirTags Come Funziona

Dopo aver configurato AirTag (qui spieghiamo come), è sufficiente agganciarlo all’oggetto da localizzare e assegnargli un nome specifico così da distinguerlo dagli altri. E con un tocco, si può ricevere le notifiche anche su Apple Watch.

Per ritrovare un oggetto smarrito è sufficiente aprire l’app Dov’è e visualizzarlo sulla mappa in tempo reale, anche se non è nelle immediate vicinanze, oppure utilizzare Siri. Spiega Apple:

Proprio come sugli altri dispositivi Apple, anche su AirTag puoi attivare la modalità Smarrito. In questo modo, se il tuo AirTag viene rilevato da un dispositivo nella rete, tu ricevi una notifica in automatico. Puoi anche scegliere di mostrare le tue informazioni di contatto quando qualcuno tocca il tuo AirTag con uno smartphone dotato di tecnologia NFC (la stessa che si usa per pagare con il telefono).

Per individuare un AirTag, l’utente ha a disposizione due modi: può farlo suonare per individuarlo al volo e, se è sufficientemente vicino, può anche sfruttare il chip U1 con tecnologia Ultra Wideband per attivare Posizione Precisa. Quest’ultima feature permette di individuare il punto esatto in cui si trova AirTag, guidati dalla Realtà Aumentata con una sorta di “Fuoco, Fuochino, Acqua” e dispone anche di voce guida per utenti ipo o non vedente.

La tecnologia Ultra Wideband tuttavia è disponibile il che significa che funziona solo coi seguenti modelli di iPhone:

  • iPhone 11
  • iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max
  • iPhone 12 e iPhone 12 mini
  • iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max
  • iPhone 13

Se AirTag è al di fuori della portata di Bluetooth e NFC, si può metterlo in Modalità Smarrito e lasciare che venga individuato dalla rete di utenti iPhone che circolano nel mondo. Non appena un utente gli va vicino, il vostro iCloud ne verrà informato, e vi mostrerà la posizione dell’AirTag nel mondo. L’operazione avviene in forma anonima e criptata, per tutelare la privacy.

Per visualizzare le informazioni di contatto di un AirTag (e restituirlo al suo proprietario) è sufficiente avvicinare uno smartphone dotato di NFC -iOS o Android- all’AirTag, e sullo schermo comparirà un messaggio.

Privacy AirTags

AirTag non è progetto per spiare le persone, tant’è che include una serie di tecnologie per scoraggiare i tracciamenti a insaputa delle persone e i fenomeni di stalking. Quando un AirTag legato ad un altro account iCloud si sposta costantemente con voi, una notifica vi avvisa immediatamente.

È importante sottolineare inoltre che solo il legittimo proprietario piò sapere dov’è il proprio AirTag; né il dispositivo né Apple sanno dove si trova.

Infine, in modo non dissimile dal Tracciamento Contatti anti-Covid, i segnali Bluetooth che identificano gli AirTag non sono soltanto randomizzati ma “perfino ruotati molte volte al giorno, e mai riutilizzati quando ci si sposta da una parte all’altra; in questo modo il vostro AirTag non può essere re-identificato.”

Gli AirTag non conservano la cronologia delle posizioni, né la storia degli “agganci” Bluetooth ad altri dispositivi, e tutta la comunicazione con l’app Dov’è è protetta da crittografia end-to-end.

AirTag: Come funziona l’Incisione Gratuita?

AirTags e Privacy

Acquistando AirTag su Apple Store online, si ha diritto all’incisione gratuita del dispositivo sulla scocca frontale. Sono consentite lettere dell’alfabeto, numeri (da 0 a 50) e 31 Emoji. Per motivi di spazio, c’è un numero limitato di massimo 4 caratteri; e ovviamente parolacce o determinati accostamenti non sono consentiti.

AirTag: Requisiti Minimi

Per poter utilizzare AirTag, avrete bisogno di un dispositivi iOS aggiornato ad iOS 14.5 o versioni successive, oltreché di un Apple ID. I modelli compatibili sono:

  • iPhone SE, 6S o versioni successive
  • iPod Touch 7ª generazione o versioni successive
  • iPad Pro, 5ª generazione o versioni successive
  • iPad Air 2 o versioni successive
  • iPad Mini 4 o versioni successive

Accessori AirTags

Gli accessori ufficiali lanciati da Apple sono diversi, di elevata qualità ma anche molto costosi; per esempio, il Portachiavi AirTag Hermès parte da 349€ e arriva a ben 449€ per l’etichetta bagaglio Hermès. Su Amazon, per fortuna sono presenti accessori per tutti i gusti a prezzi molto più umani.

AirTag: Non è Perfetto

Misure Anti-Stalking AirTag

Secondo alcuni osservatori, le misure anti-stalking di AirTag non sarebbero adeguate. Il Washington Post per primo ha effettuato qualche esperimento, e i risultati si sono rivelati molto meno incoraggianti del previsto.

In linea di massima, Apple ha implementato un sistema di allerta che avvisa l’utente quando viene seguito con regolarità da un AirTag non suo (emette dei suoni a intervalli regolari dopo 3 giorni di separazione dal proprietario).

Tuttavia, in base a quel che si legge, queste misure potrebbero non sempre risultano insufficienti per impedire abusi. Dopo tre giorni, infatti, AirTag emette  a intervalli di diverse ore “un leggero cinguettio di 15 secondi” ad appena 60 Decibel; troppo poco per essere sentito in luoghi rumorosi, o dentro ambienti ovattati come una borsa.

Inoltre, basta che AirTag rientri in contatto col telefono del proprietario anche per pochi istanti per resettare il timer dei 3 giorni. Il che significa che se lo stalker è il vicino di casa o un coinquilino, non c’è modo di sapere di essere stalkerati.

Infine, gli avvisi anti-stalking funzionano esclusivamente nell’ecosistema Apple, dunque niente Android.

FAQ AirTag

AirTags all'Estero

Prima dell’acquisto, ci sono alcune cosette -e un paio di limitazioni- che sarebbe importante conoscere e che sono emerse solo ora. Nello specifico:

  • Quanti AirTag posso usare contemporaneamente? C’è un limite alla quantità di AirTags che potete collegare al medesimo account iCloud, ed è 16.
  • Posso condividere AirTag? Se prestate un oggetto con AirTag a qualcuno, a un certo punto il dispositivo li avviserà che sono “pedinati.” Se tuttavia, costui fa parte della medesima Condivisione in Famiglia, allora sarà possibile disabilitare questo tipo di avvisi di sicurezza.
  • Quanto dura la batteria di AirTag? A dire di Cupertino, una normale batteria a bottone CR2032. Quando la batteria scende sotto una certa soglia di carica, iPhone vi avviserà del problema.
  • Posso usare AirTag con bambini o animali domestici? Il dispositivo non è pensato per le persone o gli animali domestici. Nel caso dei bambini, meglio usare un Apple Watch; per quanto concerne cani e gatti, in linea teorica non ci sono controindicazioni ma -spiega Apple- è importante “assicurarsi che l’animale domestico sia sempre all’interno del campo dell’app Dov’è” dunque vicino ad iPhone.
  • Posso usare AirTag con Android? Anche se un telefono Android con NFC può leggere le informazioni di contatto di un AirTag semplicemente avvicinandolo, non esiste una versione Android dell’app Dov’è. AirTag funziona solo su

AirTags all’Estero

AirTags all'Estero

Quando cercate un AriTag con iPhone 11 o iPhone 12, la combinazione di fotocamera, accelerometro, giroscopio e chip Ultra-WideBand (UWB) fornisce un’indicazione estremamente precisa della posizione del dispositivo: si chiama “Posizione Precisa”. Tuttavia, UWB non funziona in tutto il mondo. In particolare, sarà disattivato in questi paesi:

  • Argentina
  • Armenia
  • Azerbaijan
  • Bielorussia
  • Indonesia
  • Kazakhstan
  • Kyrgyzstan
  • Nepal
  • Pakistan
  • Paraguay
  • Russia
  • Isole Salomone
  • Tajikistan
  • Turkmenistan
  • Ucraina
  • Uzbekistan

Nei paesi in cui UWB non funziona (o in assenza del chip, se si usa iPhone più datati), Posizione Precisa non è disponibile; ciò significa he la ricerca avverrà attraverso il protocollo Bluetooth, che è molto meno preciso, nell’ordine di 5-10 metri di range contro i 10-30 cm di accuratezza di UWB.

Ripristinare AirTags

Ripristinare AirTag

Se per qualche ragione avete bisogno di ripristinare un AirTag alle condizioni di fabbrica (utile prima di rivenderlo o regalarlo a qualcun altro), dovrete effettuare questa procedura:

  1. Aprite l’app Dov’è su iPhone
  2. Toccate l’AirTag da rimuovere nella lista
  3. Scorrete verso l’alto per visualizzare tutte le opzioni a disposizione
  4. Toccate Rimuovi oggetto
  5. Toccate di nuovo Rimuovi e infine date conferma

Se la procedura viene effettuata fuori dalla portata del Bluetooth di iPhone, dovrete effettuare anche un reset hardware di AirTag. Spieghiamo come si effettua in questo post.