iOS 13, compatibile con iPhone SE ma non con iPhone 5s e iPhone 6

Brutte notizie. Pare che iOS 13 non supporterà iPhone 5s, iPhone 6, iPhone 6 Plus, or iPhone SE, né iPad Air e iPad mini 2.


Aggiornamento del 4 giugno 2019: Ora che iOS 13 è finalmente nelle mani degli sviluppatori, conosciamo tutti i modelli di iPhone e iPad compatibili. E abbiamo buone notizie: anche se iPhone 5s e iPhone 6 continuano a restare tagliati fuori dall'update, iPhone SE ce l'ha fatta.

Qui di seguito, la lista degli iPhone compatibili con iOS 13:

iPhone XS
iPhone XS Max
iPhone XR
iPhone X
iPhone 8 e iPhone 8 Plus
iPhone 7 e 7 Plus
iPhone SE
iPod touch (7ª generazione)

Qui invece, trovate la lista degli iPad compatibili con iOS 13:

iPad Pro (Tutti)
iPad (6ª generazione)
iPad (5ª generazione)
iPad mini (5ª generazione)
iPad mini 4
iPad Air (3ª generazione)
iPad Air 2

Rammentiamo inoltre che, a partire da questa release, iOS si biforca dal filone dello sviluppo di iPhone e, nella versione per iPad, assume il nuovo nome di iPadOS. iOS 13 e iPadOS 13 sono disponibili in versione Beta per i soli sviluppatori; la Beta pubblica arriva tra qualche settimana. Per la versione definitiva infine se ne riparla dopo l'estate.

Quando iPhone SE Sembrava Spacciato


Se anche voi aspettavate con ansia iOS 13 per dare nuovo lustro al vostro vecchio iPhone, abbiamo pessime notizie per voi. Stando a nuove indiscrezioni, sembra proprio che il nuovo sistema operativo non sarà compatibile con un enorme numero di dispositivi meno recenti.

L'indiscrezione proviene da una fonte un po' anonima, un sito francese di rumors chiamato iPhoneSoft.fr. A loro dire, comunque, iOS 13 perderà la compatibilità con iPhone 5s, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone SE, iPad Air originale e iPad mini 2.

Ma poiché è la seconda volta che questo rumor emerge dal Web, iniziamo a pensare che possa esserci un fondo di verità. Qualcuno vocifera che la mela intenda mandare in pensione i dispositivi da 4", ma allora perché l'iPod touch non verrebbe falcidiato coi suoi simili? Altri invece sostengono che a decadere saranno i gingilli basati su chip A9, e allora -ancora un'incoerenza- perché iPhone SE sì e iPhone 6S no, visto che hanno lo stesso processore?

In ogni caso, se le cose dovessero andare davvero così, si tratterà di una bella mazzata per gli utenti; non abbiamo cifre precise, ma iPhone 6 e 6 Plus sono dispostivi evidentemente ancora molto diffusi, forse tra milioni di utenti nel mondo. Che ora si ritroverebbero fra le mani un telefono di fatto obsoleto. Tormentone iOS 13 in arrivo?

  • shares
  • Mail