iOS 15, le feature promesse ma non presenti (per ora)

iOS 15 è infarcito di feature, ma alcune delle migliori non sono disponibili al momento del debutto: ecco quali sono e quando arrivano.

Parliamo di

Con iOS 15 sono state lanciate moltissime novità, ma alcune di esse -le migliori, in effetti- non sono ancora disponibili al momento del debutto. Evidentemente, Apple ha bisogno di un po’ più di tempo per un lancio ufficiale: ecco quali sono nel dettaglio, e quando arriveranno.

SharePlay

Disponibile per gran parte del periodo di beta testing, SharePlay è stata rimossa all’improvviso ad agosto dalle versioni di prova distribuite agli sviluppatori. Con SharePlay, gli utenti possono ascoltare musica, guardare una serie tv o condividere lo schermo per visualizzare assieme le app attraverso FaceTime.

La feature sarà disponibile su iPhone, iPad, Mac e Apple TV, e metterà a disposizione di chiamante e ricevente i medesimi controlli di riproduzione così che chiunque dei partecipanti possa avviare, mettere in pausa o saltare al contenuto successivo.

Fate clic qui per sapere come utilizzare SharePlay non appena sarà disponibile; il debutto è previsto molto presto con iOS 15.1 che è già nelle mani degli sviluppatori.

Eredità Digitale

È la feature che permette ad un familiare o persone fidata di accedere ai dati di un utente dopo la sua morte. Quando un utente designa un Erede Digitale, gli conferisce l’accesso al proprio Apple ID e alle informazioni personali dopo la morte.

L’Eredità Digitale tuttavia non è mai stato implementata in nessuna Beta, dunque non sappiamo che aspetto avrà né conosciamo la data di debutto approssimativa.

Chiavi & Documenti in Wallet

Documenti su iPhone:patente e carta d'identità sono su smartphone

Era una delle feature più avveniristiche di iOS 15, di cui abbiamo parlato non molto tempo fa. Alcuni Stati accettano già i documenti in versione digitale, come carta d’identità o patente. Il protocollo d’intesa è stato firmato da poco e ci vorrà del tempo per l’implementazione vera e propria negli aeroporti, negli uffici o nei posti di blocco; insomma passeranno ancora mesi se non anni.

Per conoscere gli Stati in cui sono accettati i documenti digitali e per sapere come crearli, vi rimandiamo al nostro tutorial Carta d’Identità su Wallet.

Accessori Siri

Grazie all’integrazione con Siri, i dispositivi smart HomeKit‌ come gli smart speaker di terze parti saranno in grado di inviare messaggi, impostare promemoria, controllare dispositivi di domotica e così via. Affinché gli accessori possano fare portare a termine i comandi, tuttavia, dovrà essere presente un HomePod mini nella sottorete.

Questa feature non è presente in iOS 15, e non è chiaro quando verrà lanciata definitivamente.

Universal Control

Mai implementato nella Beta, Universal Control permette di connettere un Mac ad un iPad, e di lavorare su entrambi contemporaneamente con un singolo mouse e una tastiera. Dovrebbe arrivare con il rilascio di macOS Monterey in autunno.

Dov’è per AirPods

Il network Find My di AirTag permetterà di ritrovare AirPods Pro o AirPods Max sfruttando la rete di iPhone del mondo. La feature tuttavia non è ancora implementata e non è chiaro se e quando lo sarà.

Resoconto Privacy App

Con Resoconto Privacy App gli utenti sapranno quali app hanno ottenuto quali privilegi, e quanto frequentemente accedono a dati cellulare, GPS, microfono e telecamera e così via. A livello di sistema è tutto pronto: manca solo un’app che mostri i dati in un modo elegante e semplice per l’utente. Dunque è facile ipotizzare che arriverà molto presto.

Ti potrebbe interessare