Da Mac OS X a macOS, l'evoluzione del sistema operativo in 1.500 immagini

Un sito Web ha scattato, raccolto e catalogato 1.500 screenshot di tutte le versioni di Mac OS X dal 2000 fino ai giorni nostri. Il risultato è pura poesia.

Sul blog 512 Pixels troverete una bellissima retrospettiva sull'evoluzione del sistema operativo per Mac dal 2000 al 2018, da Mac OS X Cheetah -la prima versione dell'OS per noialtri- fino a macOS High Sierra; manca macOS Mojave per la semplice ragione che è ancora in Beta.

Parliamo di un percorso durato ben 18 anni, e che ha introdotto (e in qualche caso, sepolto) una mole gigantesca di novità , senza perdere mai nulla della semplicità, della pulizia e dell'eleganza che ispira da sempre questo OS. Se avessimo ibernato un utente Apple 20 anni fa, e lo scongelassimo ora, saprebbe comunque scorrazzare senza difficoltà tra le finestre e le prefenze dell'ultima versione di macOS; ora fate lo stesso esperimento immaginario con Windows, e diteci se le cose andrebbero allo stesso modo.

Il bello di questa raccolta è che ogni versione di OS X è stata fatta girare su hardware del tempo, inclusi diversi Power Mac G4, Mac mini e MacBook Pro. È l'estremo omaggio ad Aqua, il tema di OS X che dalle iniziale striscioline iniziali ha virato verso l'effetto pelle e metallo satinato dell'era skeumorfica di Forstall fino al minimalismo traslucido e fluo dei nostri tempi.

Qui in alto trovate una Gallery di assaggio; potete ammirare tutte e 1.500 le immagini su questa pagina di 512 Pixels.

  • shares
  • Mail