Face ID, ecco il secondo spot Apple sul Face ID di iPhone X


Aggiornamento del 23 marzo 2018

Mentre lo spot precedente metteva in luce ed esasperava con ironia lo sblocco di iPhone X con uno sguardo, stavolta il video si concentra sulle funzionalità di pagamento dal Face ID.

Il messaggio è semplice: basta carte di credito, bancomat e pin da ricordare; d'ora in avanti, è sufficiente guardare lo schermo del proprio telefono per portare a casa vestiti, suppellettili e regali per gli amici. Lo spot è sfiziosissimo e tira fuori una vena di quello humour sottile e spavaldo, tipico di Cupertino.

Quest'ultimo spot si intitola Pay with a glance, ovvero "paga con uno sguardo." Ovviamente la storia è un po' romanzata (dubitiamo che si possa pagare con Apple Pay in un mercatino delle pulci) ma per il resto è molto godibile (e a proposito, chi ha notato la citazione spielberghiana?). Buona visione.

L'ultima fatica del marketing di Cupertino è un divertente spot che mostra le potenzialità di iPhone X. Basta uno sguardo per aprire letteralmente tutto, dalle notifiche agli armadietti di scuola.

Nell'ultimo spot della mela, una ragazza entra in un anonimo liceo statunitense col suo iPhone X in mano; è sufficiente guardare lo schermo per sbloccarlo, e leggerne le notifiche. Dopodiché, la tiiza inizia a aprire armadi, porte, stanzini mentre gli oggetti volano ovunque per l'effetto dirompente di un'occhiata.

Non si tratta di una pubblicità tecnologica, rivolta ai tecnofili; piuttosto è una parentesi divertente, destinata all'utente qualunque, che strizza l'occhio alla viralità social; e diremmo che l'intento è ragionevolmente riuscito.

Poi diteci cosa ne pensate nei commenti, su Twitter o sulla nostra pagina Facebook. Buona visione.

  • shares
  • Mail