iPhone 6 e iPhone 6 Plus: 16GB di spazio sono troppo pochi?

La verità è che, l'entry level di iPhone 6 e iPhone 6 Plus possiede troppo poco spazio per un utente medio, e Apple lo sa. Qualche considerazione sui famigerati 16GB.

iphone6_16gb


Con le nuove generazioni di iPhone, Apple ha fatto una scelta che non ci è piaciuta molto, a onor del vero. La mela ha deciso infatti di lanciare tagli di memoria più aggressivi (il che è certamente una buona notizia), lasciando tuttavia il 16GB come entry level e eliminando dal catalogo la variante intermedia da 32GB; una mossa dettata evidentemente dalla necessità di migliorare l'offerta senza incidere troppo sui ghiotti margini cui sono abituati a Cupertino. Risultato: molti preferiranno risparmiare 110€ subito e portarsi a casa iPhone 6 e 6 Plus da 16GB, convinti magari di poter ovviare a queste limitazioni con iCloud, Dropbox, Youtube e Spotify. Ma è una vitaccia.

Iniziamo da un dato incontrovertibile. Per la prima volta nella storia, le installazioni di iOS 8 languono rispetto alle versioni precedenti. A distanza di 6 giorni dal debutto, era stato installato su quasi la metà dei dispositivi mobili Apple in circolazione; poi, è iniziata una drastica battuta d'arresto. E a fine ottobre eravamo ancora al 52% appena: oltre il 40% degli utenti è imprigionato su iOS 7 e non può o non vuole aggiornare.

Bug e problemi di spazio

Su questa débâcle esistono diverse spiegazioni, e sicuramente il caos degli aggiornamenti e i bug di iOS 8 hanno dato un bel contributo; ma è molto probabile che c'entri qualcosa la scarsità di spazio a disposizione sui dispositivi stessi. Nelle ultime settimane, tanti utenti debbono essersi resi conto di non avere sufficiente spazio libero per un update OTA, e chissà quanti -compresi noi della Redazione- hanno lasciato perdere piuttosto che praticare l'alternativa: ovvero cercare il cavo, aggiornare iTunes, e effettuare l'aggiornamento da lì. Dite la verità, quanti di voi si trovano in questo stato dopo aver scoperto che iOS 8 richiede 4,7 GB liberi per aggiornarsi? E qui ritorniamo al problema principale.

I tagli di memoria dell'iPhone 6

È un po' come vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. Qualcuno dirà: con soli 110€ in più, non raddoppiate -bensì quadruplicate- lo spazio disponibile sul telefono. Noi, invece, vediamo il fenomeno opposto: Apple aveva bisogno di aumentare la memoria allo stato solido per competere col mondo Android, ma non voleva perdere troppi margini facendo partire la scaletta dai 32GB come avrebbe avuto senso. Molti -compreso chi scrive- saranno costretti ad un esborso non necessario, perché se 64GB sono più di quanto avranno mai bisogno, ma 16 sono sicuramente troppo pochi.

Vanno bene al massimo a chi scarica pochissime app, usa il telefono soprattutto per navigare e chattare, per chi ascolta molto la musica in streaming e per chi non scatta molte foto né gira mai video. Con quella fotocamera, è semplicemente impensabile. Ma c'è di più.

La maledizione degli update

Con queste premesse, è facile ipotizzare che al prossimo di giro di Major Update con iOS 9 ricadremo nel medesimo stallo, a meno che a Cupertino non creino una tecnologia di aggiornamenti Over The Air meno esosa dal punto di vista dello spazio richiesto. Il rischio è di trovarsi una base utenza seriamente frammentata, come neppure su Android.

E voi che ne pensate? Rispondete al nostro sondaggio.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: