Mac Pro, lancio entro fine anno con processori M1 Max

Col Mac Pro in arrivo quest’anno, la transizione verso i processori Apple sarà definitivamente conclusa. Avrà CPU M1 Pro e M1 Max.

La transizione da Intel a ARM sta finalmente per concludersi, e avverrà entro la fine dell’anno col lancio dei nuovi Mac Pro modulari alimentati da versioni monstre del chip M1 Pro e M1 Max.

Leggi anche: M1 Pro o M1 Max? Differenze, prezzo e benchmark

Il processo di abbandono dei processori Intel da parte di Apple avrà fine quest’anno. L’aveva promesso Apple, e tutti i rumors infatti confermano la cosa: entro l’ultimo trimestre del 2022, Cupertino dovrebbe dare fuoco alle polveri con i Mac Pro ARM.

Contrariamente a quel che si vociferava all’inizio, tuttavia, questi Mac Pro non avranno processori M2; anzi, sarebbe un controsenso perché gli M2 saranno chip entry level. I Mac Pro, invece, adotteranno versioni agli steroidi dei processori M1 Pro e M1 Max E qui occorre fare un po’ di chiarezza:

  • Processore M1:Fino a 10 core CPU con 8 core ad alte prestazioni e due ad alta efficienza, Neural Engine a 16 Core. Viene utilizzato nei MacBook Pro 13″, nei Mac mini e nell’iMac 24″.
  • Processore M1 Pro: GPU fino a 16-core, Banda passante memoria a 200GB/s, Supporto fino a 32GB di memoria unificata. Viene attualmente utilizzato nei MacBook Pro 14″ e 16″.
  • Processore M1 Max: GPU fino a 32-core, Banda passante memoria a 400GB/s, Supporto fino a 64GB di memoria unificata. Viene attualmente utilizzato nei MacBook Pro 14″ e 16″. Dovrebbe arrivare in versione potenziata sui Mac Pro, con CPU fino a 40 core (6/32 ad alte prestazioni e 4/8 ad alta efficienza) e GPU fino a 128 core.
  • Processore M2: CPU a 8 core come l’M1 ma una GPU da 9 o 10 core, cioè un netto miglioramento rispetto all’M1 che aveva solo 7 o 8 core a seconda dei modelli ma comunque inferiori per prestazioni a M1 Pro e M1 Max. Debutterà sul MacBook Air con chip M2 e nuovo design.

Infine, sembra che i Mac Pro saranno lanciato in due taglie diverse, di cui una più compatta e meno potente: una sorta di Mac Pro mini, per intenderci, ma comunque di elevata potenza se paragonata agli altri prodotti della scuderia.

La transizione ai chip Apple era iniziata a novembre 2020, con la presentazione dei primi Mac mini, MacBook Air e MacBook Pro 13″ con processore ARM, per poi passare agli iMac 24″ e ai MacBook Pro del 2021. Mancano solo pochi tasselli e la transizione sarà finita.

Ti potrebbe interessare
I migliori monitor per Mac
Mac

I migliori monitor per Mac

Per poter ampliare il proprio spazio di lavoro c’è bisogno di un monitor, ecco quindi una lista dei migliori monitor per Mac online.