iMac Pro 2022: Feature, data di lancio e prezzo

Ecco tutto quel che sappiamo sul nuovo iMac Pro in arrivo all’Evento Apple dell’8 marzo. Caratteristiche, prezzi e data di lancio.

Parliamo di

All’Evento Apple dell’8 marzo intitolato “Peek Performance” verranno lanciati molti prodotti, tra cui probabilmente un iMac Pro. Ecco tutto quel che sappiamo sulla macchina: caratteristiche, prezzi e data di lancio.

Design & Colori

Sul fatto che Apple stia mettendo a punto una versione potenziata dell’iMac 24″ colorato non esistono dubbi; tuttavia,  per distinguerlo dal fratello fratello minore e conferirgli un’aurea più professionale, Apple abbandonerà la scocca colorata, abbraccerà una livrea scura e lo proporrà come iMac Pro.

Erediterà dunque il design dell’iMac 24″ e del Pro Display XDR, ma sfoggerà una cornice nera (forse un po’ più sottile) sullo schermo e forse includerà un “mento” meno pronunciato. Di certo l’iMac‌ Pro rimpiazzerà gli attuali iMac 27″ Intel, uno degli ultimi prodotti a non essere passati all’architettura ARM.

Display

Secondo gli analisti, il nuovo iMac Pro avrà un display mini-LED. Si tratta dell’ultima evoluzione della tecnologia LCD, ma a dispetto del nome non c’entra nulla con OLED. Nel caso specifico, la dicitura “miniLED” si riferisce al fatto i LED che formano il pannello di retroilluminazione del display LCD sono molto più piccoli del normale. Ciò permette di ottenere neri molto più convincenti e profondi, senza il classico alone grigiastro tipico degli LCD tradizionali.

Il fatto che iMac Pro avrà “circa 1.000 zone” significa in pratica che sarà caratterizzato da un migliaio di zone del display in grado di retroilluminarsi in modo indipendente rispetto al resto; a un numero superiore di miniLED infatti corrisponde un maggiore controllo della profondità dei neri, e tra l’altro un maggiore risparmio energetico.

Non siamo ancora al livello di controllo dei neri di OLED (in cui un pixel nero è un pixel effettivamente spento), ma ci si avvicina molto; il tutto a prezzi nettamente più concorrenziali e con una migliore facilità costruttiva.

Per il resto, il display avrà un refresh rate di 120Hz che renderà scrolling, giochi e riproduzione video molto più fluidi. Le dimensioni dovrebbero restare di 27″, anche se alcuni rumors parlano di una diagonale superiore fino a 30″.

Face ID

Face ID su Mac: le prove in macOS Big Sur

Secondo un leaker affidabile, Dylandkt‌, Apple sta testando Face ID su iMac Pro, ma non è chiaro se questa tecnologia biometrica farà davvero capolino sulle nuove macchine. Dovessimo azzardare, diremmo di no, ma hai visto mai.

Processore

Con un nome tanto evocativo -iMac Pro- è inevitabile che Apple sceglierà processori estremamente performanti, di classe M1 Pro e M1 Max.

Ci aspettiamo minimo CPU da 10-core e GPU fino a 16 core per l’M1 Pro e 32 core per l’M1 Max‌.

Porte & Espandibilità

L’iMac Pro offrirà per definizione almeno le porte presenti su MacBook Pro 14″ e 16″, il che vuol dire: diverse USB-C/Thunderbolt, uno slot SD e una porta HDMI. Mistero sulla Ethernet che potrebbe essere inserita nel caricatore da parete, come su iMac 24″.

iMac Pro 2022: Prezzi

Su questo punto gli indizi sono pochi, ma sembra di capire che l’iMac Pro base con 16GB dim memoria e SSD da 512GB SSD dovrebbe costare attorno ai 2.000$ tasse escluse. Significa prezzi da 2.600€ circa tutto incluso qui in Italia.

Periodo di Lancio

In teoria iMac Pro era atteso per l’Evento Speciale Apple dell’8 marzo, e c’è ancora la possibilità che venga presentato in questi giorni; Ma secondo l’analista Ross Young, i piani a Cupertino sono stati modificati a causa della pandemia. Il lancio, dunque, potrebbe avvenire a giugno; dunque a ridosso o contemporaneamente alla Worldwide Developers Conference 2022.

Scrive Young:

Alla fine dell’anno scorso, avevamo indicato che l’iMac Pro con miniLED sarebbe arrivato nel 2022. Pensavamo che sarebbe giunto in primavera, ma ora ci confermano che sarà l’estate. Ovviamente, potrebbe essere posticipato perfino oltre. Una delle sfide nelle forniture che Apple si trova a fronteggiare è ottenere più pannelli miniLED.

In termini di display, ci dicono che non avranno la stessa quantità di zone MiniLED che si trovano su iPad Pro e MacBook Pro. Ci domandiamo anche se sarà IGZO o no. A nostro giudizio no, poiché il consumo energetico non è un problema importante qui, e  abbassare il refresh dello schermo a 24 Hz come IGZO può fare porterebbe pochi vantaggi. […] Ci aspettiamo di vedere invece un pannello con tecnologia a silicio amorfo.

Ti potrebbe interessare
I migliori monitor per Mac
Mac

I migliori monitor per Mac

Per poter ampliare il proprio spazio di lavoro c’è bisogno di un monitor, ecco quindi una lista dei migliori monitor per Mac online.