Patente di guida su iPhone, nel 2023 in Italia e si guida da 17 anni

Dopo gli USA, patente di guida e carta d'identità sbarcheranno sul Wallet di iPhone anche in Italia, forse già nel 2023.
Dopo gli USA, patente di guida e carta d'identità sbarcheranno sul Wallet di iPhone anche in Italia, forse già nel 2023.

La sperimentazione è andata benissimo e, dopo la carta di credito e la carta d’imbarco, sul Wallet dei nostri smartphone sta per approdare anche la patente di guida. Il primo stato a implementarla ufficialmente è stato l’Arizona negli USA, e molti altri hanno fatto seguito nei mesi scorsi. Presto però toccherà anche all’Italia, perché qualcosa bolle già in pentola nella UE.

Sperimentazione USA

La sperimentazione USA era partita nel 2018; il primo a cimentarsi nei test è stato il Delaware, con un ambizioso progetto volto a portare i documenti personali su smartphone. In particolare, gli sforzi si sono concentrati sulla mobile driver license (mDL), ovvero la patente di guida digitale, e che ha coinvolto oltre 200 utenti.

Con un comunicato pubblicato l’anno scorso, tuttavia, Apple ha annunciato che l’Arizona era il primo a offrire patente di guida e carta d’identità sul Wallet di iPhone e Apple Watch. I cittadini potranno presentarli in tutti i contesti in cui si utilizzano gli omologhi cartacei, inclusi i controlli sicurezza in aeroporto.

“Siamo entusiasti di portare oggi la prima patente di guida e l’ID statale in Wallet in Arizona e di fornire ai cittadini dell’Arizona un modo semplice, sicuro e privato per presentare il loro documento d’identità quando viaggiano, con un semplice tocco del loro iPhone o Apple Watch”, ha dichiarato Jennifer Bailey, vicepresidente Apple Pay e Apple Wallet. “Non vediamo l’ora di lavorare con molti altri stati e la TSA per portare gli ID in Wallet agli utenti di tutti gli Stati Uniti”.

Negli USA, come spiegavamo tempo addietro, la patente viene utilizzata per questioni molto pratiche come la verifica dell’età per l’acquisto di alcolici; l’uso di una patente digitale, protetta PIN o da un ID biometrico, garantisce dunque maggiore sicurezza e tutela della privacy.

Gli Altri Stati al Seguito

Documenti su iPhone:patente e carta d'identità sono su smartphone

L’Arizona ha fatto solo da apripista. Ulteriori Stati hanno in seguito deciso di offrire la patente di guida e la carta d’identità digitale in Wallet. Parliamo di  Connecticut, Georgia, Iowa, Kentucky, Maryland, Oklahoma, Utah, Colorado, Hawaii, Mississippi, Ohio e del territorio di Puerto Rico.

La patente di guida e la carta d’identità in Wallet sono disponibili -in determinati Stati e/o Aeroporti- su iPhone 8 o versioni successive con iOS 15.4 e su Apple Watch Series 4 o versioni successive con watchOS 8.4 o versioni successive.

Si guida da 17 anni

Il progetto UE in fase di studio intende lanciare una patente digitale valida su tutti il territorio dell’Unione che consentirà di tenere sul proprio dispositivo i documenti di guida.

In più, si intende fornire la possibilità di far pratica di guida su auto e camion già a partire dai 17 anni, purché accompagnati; poi, dopo aver sostenuto l’esame e raggiunti i 18 anni, si potrà guidare in autonomia.

Sarà data molta enfasi a formazione e test, con un occhio alla sicurezza di pedoni, ciclisti, scooter e bici elettriche. E i dati sugli utenti saranno condivisi per rendere efficace in tutta l’Ue l’eventuale sospensione delle patenti. È prevista infine una stretta su “alcune infrazioni come sorpasso pericoloso, superamento delle linee continue, guida contromano.”

Le proposte sono “volte ad ammodernare le norme sulle patenti di guida, anche attraverso l’introduzione di una patente di guida digitale valida in tutta l’Ue, e nuove disposizioni intese a facilitare l’applicazione transfrontaliera del codice della strada” Le nuove norme “accresceranno la sicurezza per tutti gli utenti della strada e aiuteranno l’Ue a raggiungere il suo obiettivo ‘zero vittime’, ossia l’azzeramento del numero di vittime della strada nell’Ue entro il 2050”.

Patente di Guida su Wallet in Italia

L’aveva promesso già l’ex ministro per la Transizione Digitale Vittorio Colao, durante una conferenza presso la sede dell’Associazione della Stampa Estera l’anno scorso. L’idea era ed è quella di potenziare l’app IO -anche a livello europeo- e di trasformarla in un vero e proprio portafoglio digitale dei propri documenti però si scontra

Il tutto con la semplicità di un QR Code. Spiegava al tempo Colao:

“Molto importante è il wallet e l’app IO. Abbiamo dei numeri eccezionali rispetto a quello che abbiamo fatto fino ad oggi. Collegheremo al wallet tutti i documenti: non ci sarà bisogno di avere una patente cartacea, ma la metteremo direttamente lì, attraverso un QR Code. Il prossimo passo sarà far diventare questo progetto italiano un progetto europeo”

Da lì ad avere un supporto sul Wallet di iPhone il passo è breve: basta letteralmente che Apple implementi le specifiche decise dal governo (cosa che potrebbe avvenire già con iOS 17). iOS supporta le patenti, nello standard ISO 18013-5 mDL, già dal 2015.

Gli italiani conoscono già IO, perché è l’app con cui si è gestito il defunto CashBack di Stato e il vecchio certificato greenpass di vaccinazione. Allo stato attuale l’App IO ha superato il traguardo dei 33 milioni di download, e conta attualmente circa 176mila servizi, per un totale di sei milioni di persone che ogni mese portano a temine operazioni dal proprio smartphone o PC, senza necessità di andare in uffici pubblici.

Aggiungere Patente di Guida

Per aggiungere una patente sul Wallet di iPhone e Apple Watch, è sufficiente:

  1. Toccare il pulsante + nella parte superiore dello schermo in Wallet sul proprio iPhone.
  2. Selezionare “Driver’s License o State ID”.
  3. Seguire le istruzioni sullo schermo.
  4. Per garantire che la persona che aggiunge la carta d’identità a Wallet sia la stessa persona a cui appartiene la carta d’identità, all’utente verrà chiesto di scattare un selfie e di effettuare una scansione della parte anteriore e posteriore della patente di guida o della carta d’identità statale, che verrà fornita in modo sicuro allo stato di emissione per la verifica.

Come ulteriore fase di prevenzione delle frodi, infine, agli utenti verrà anche richiesto di completare una serie di movimenti del viso e della testa, durante il processo di configurazione.

Usare i Documenti su Wallet

Una volta aggiunti a Wallet patente e carta d’identità, gli utenti possono presentare il documento ai controlli sicurezza aeroportuali partecipanti semplicemente avvicinando il proprio iPhone o Apple Watch sul lettore NFC.

Su iPhone o Apple Watch, comparirà un elenco delle informazioni personali che vengono richieste dalla TSA; per acconsentire, gli utenti dovranno autorizzare l’operazione con Face ID o Touch ID, senza dover sbloccare il proprio iPhone o mostrare la propria carta d’identità cartacea. Tutte le informazioni infatti sono condivise in digitalmente. TSA tuttavia scatterà un foto al viaggiatore a scopo di verifica.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti