QR code per la pagina originale

Go PC, la campagna anti-Apple di Intel

Ora che Intel e Apple sono ufficialmente competitor, è partita una nuova campagna anti-Apple. Si chiama Go PC e prende in giro i Mac.

,

Ora che i Mac hanno iniziato la transizione verso il mondo ARM, Apple e Intel sono ufficialmente due competitor. Ecco perché, dopo anni di proficua collaborazione per entrambi, ora parte la prima campagna anti-Apple dello storico produttore di chip.

Si chiama Go PC ed è una campagna che tenta di spiegare agli utenti i vantaggi dei PC Windows rispetto agli omologhi con la mela. Con messaggi sintetici, pubblicati sui social, in cui si legge cose come:

Solo i PC possono sostenere tanto i giocatori che gli scienziati: Se potete lanciare un Razzo e lanciare Rocket League, non siete su Mac. Go PC.

Oppure:

Solo un PC offre modalità tablet, schermo touch e supporto alla stilo in un unico dispositivo: Se potete scorrere con le dita tra le anteprime di Photoshop, non siete su Mac. Go PC.

E quando si fa clic sui post, si viene reindirizzati al video che trovate qui di seguito, creato dallo YouTuber Jon Rettinger che mostra laptop equipaggiati con l’ultima generazione di processore Intel, e li mette a confronto con i Mac M1.

La Campagna Anti-Apple

Intel Campagna Anti-Apple

Quest’ultima iniziativa è solo il tassello di un mosaico molto più grande volto a ricreare una distinzione tra il mondo Intel e quello Apple, annientato da anni di partnership tecnologica. Solo pochi giorni fa, ad esempio, parlavamo di alcuni benchmark controversi ritenuti dagli addetti ai lavori “accuratamente calibrati” per mettere in luce i processori Intel a scapito di quelli Apple.

La transizione di Cupertino è formalmente iniziata nei mesi scorsi, e si concluderà quando tutto il catalogo sarà passato ad ARM; cosa che, se tutto va come previsto, dovrebbe avvenire entro due anni.

Leggi anche: