iMac M1: 56% di prestazioni in più rispetto al predecessore

Il nuovo iMac M1 è un piccolo mostro di potenza, e vanta il 56% di prestazioni in più rispetto al precedente iMac 21,5″ di fascia alta.

Dopo i nuovi iPad Pro, hanno messo sotto torchio anche gli iMac M1 da 24″ e, a pochi giorni dalle consegne ufficiali, i primi benchmark sfoggiano prestazioni di tutto rispetto.

Leggi anche: iMac M1 24″: disponibile anche a rate su Amazon

A questo punto non sorprende neppure più. Conosciamo le doti del processore M1, e infatti le prestazioni dell’iMac 24″ sono del tutto sovrapponibili a quelle di MacBook Pro, MacBook Air e Mac mini di ultima generazione: i test riportano un punteggio di 1.724 su singolo core e di 7.453 in multi-core.

E parliamo del modello “iMac21,1” con CPU a 8-core e GPU a 7-core, cioè l’entry level con 2 porte Thunderbolt, minori opzioni di colore, niente Magic Keyboard con Touch ID né porta Ethernet nell’alimentatore. È l’equivalente Apple della Subaru Baracca di Aldo, Giovanni e Giacomo, se avete presente.

Benchmark iMac 24" M1

Ciononostante, a livello di potere computazionale, questa configurazione straccia l’iMac 21,5″ del 2019 con chip Intel del 56%; il che significa che rappresenta un buon investimento perfino per chi ha acquistato la versione precedente. Per macchine ancora più datate, chiaramente, il guadagno prestazionale è perfino superiore.

iMac 24″ VS. iMac 27″

Le cose si fanno più interessanti se raffrontiamo i risultati di Geekbench con quelli dell’iMac 27″ di fascia alta con chip Intel Comet Lake di 10ª generazione; mentre sul fronte del single-core l’iMac M1 riesce a fare meglio (1.729 contro 1.247), per quanto concerne il punteggio multi-core resta parecchio indietro: l’M1 si ferma a 7.459 contro 9.002 dell’altro.

Tradotto in percentuali, l’iMac M1 è il 38% più veloce del 27″ Intel nei test a single-core, mentre il 27″ Intel è il 25% più veloce in quelli multi-core. Ma parliamo di computer di fascia alta.

Se raffrontiamo l’M1 24″ con il 27″ Intel entry level, il chip M1 brucia i chip Intel da 6 core sia nei test single-core che multi-core. Dunque, a livello di performance, si posiziona a metà tra il vecchio 21,5″ e l’attuale 27″ di punta, ed ecco perché Apple sta lavorando ad una nuova versione del chip M1 (che verrà chiamata probabilmente M1X se non addirittura M2).

Per conoscere prezzi, disponibilità e tempi di consegna in Italia, vi rimandiamo al nostro post di approfondimento.

Ti potrebbe interessare