QR code per la pagina originale

Evento Apple il 25 marzo 2019: rivivi la magia del Live

L'Evento Apple del 25 marzo 2019 è iniziato. Ecco come seguire la diretta Live.

,

[live_placement]

I Rumors…

Nei giorni scorsi, Apple ha inviato agli addetti media di mezzo mondo l’invito ufficiale all’Evento Speciale del prossimo 25 marzo. E noi di Melablog ci saremo col consueto Live Blogging.

La presentazione dei nuovi servizi (ed eventuali prodotti) avverrà alle 18.00 ora italiana, nella fantascientifica cornice dello Steve Jobs Theater presso Apple Park, il nuovo Campus di Cupertino in California. Sappiamo con certezza che Tim Cook e i suoi si concentreranno soprattutto sugli abbonamenti a giornali, riviste e streaming video à la Netflix, ma il resto -ammesso che esista- per ora è ammantato di mistero.

Prodotti Apple 2019-2020: tutte le prossime novità attese

Abbonamenti TV e Giornali

Dovrebbero essere lanciati due nuovi servizi: un abbonamento da 9,99$ al mese per giornali e riviste (leggi più sotto), più un altro abbonamento per il servizio di streaming televisivo. Per l’occasione, sono state invitate diverse celebrità di Hollywood, come Jennifer Aniston, Reese Witherspoon, Jennifer Garner, JJ Abrams, Jane Krakowski, Hailee Steinfeld e Steve Carell. E comunque non aspettatevi un lancio immediato: sarà solo un’anteprima.

Cupertino in altre parole vuole fare la guerra a Amazon Prime Video e Netflix, con un catalogo di film e programmi tv acquisiti nel corso del tempo o creati internamente; solo gli show originali in corso di produzione ammontano a oltre una ventina.

Il servizio di streaming video, in ogni caso, partirà in differita, per alcuni già ad aprile mentre per altri direttamente dopo l’estate, e quasi certamente riguarderà solo determinati mercati mondiali, ipotizziamo quelli anglofoni; ma chissà che su questo fronte la mela non ci sorprenda, stavolta; dopotutto, quando una serie esce su Netflix, c’è tutta, fino all’ultima puntata e in tutte le lingue compresa la nostra. Hai visto mai.

One More Thing?

La presentazione comunque dovrebbe riguardare “esclusivamente servizi di abbonamento” e forse nel novero ci finirà pure Apple TV con i nuovi canali news, ma non è detto. Tanto, se dobbiamo fare le Cassandre, di sicuro la cosa non riguarderà il nostro paese neanche di striscio; quindi siamo contenti ma neppure più di tanto.

Pare comunque che Apple abbia ottenuto di far accedere i lettori a tutti i contenuti degli editori coinvolti senza limiti, al prezzo molto concorrenziale di 9,99$ al mese. Tra le testate comprese, colossi del calibro del New York Times, the Washington Post e The Wall Street Journal. Ma esistono delle frizioni: giornali e magazine sono preoccupati per la questione economica e la gestione degli utenti. Apple, infatti, richiederebbe il 50% delle entrate, laddove il resto sarebbe diviso tra gli editori; inoltre, alla mela resterà il controllo degli indirizzi mail degli utenti e soprattutto delle loro carte di credito.

Tornando alla questione iniziale, dunque, questo significherebbe niente iPad, né iPod touch di 7a generazione, né AirPower, né iPad mini 5, né AirPods 2. E se non li presentano allora, quando hanno intenzione di farlo? È dal 2015 che si tiene un evento a marzo ogni anno, e dunque non abbiamo dubbi sul fatto che Tim Cook salirà sul palco; resta solo un punto da chiarire: per parlare di cosa? E ora forse abbiamo la risposta.