macOS Monterey: installare la Beta pubblica su Mac

Così come è accaduto per iOS 15, Apple ha reso disponibile la Beta Pubblica anche di di macOS Monterey. Ecco come scaricarla e installarla.

Parliamo di

Così accadeva per iOS 15 Beta qualche mese fa (ora è disponibile in versione definitiva), Apple ha reso disponibile una nuova Beta Pubblica di macOS 12 Monterey; non si tratta però della Golden Master, cioè della candidata al rilascio finale: per quella occorrerà attendere un altro giro di corsa. In ogni caso, ecco come iscriversi, scaricarla e installarla subito.

 

Scaricare e Installare macOS 12 Monterey

La prima cosa da fare per provare macOS Monterey è iscriversi sul sito Apple Beta Software Program, se non lo avete già fatto in passato, seguendo questi passaggi:

  1. Aprite la pagina del sito Apple dedicata al software in Beta
  2. Fate clic sul pulsante blu Sign up, e inserite le vostre credenziali iCloud
  3. Alla voce “Enroll Your Devices” fate clic su macOS
  4. Fate clic su Download the macOS Public Beta Access Utility per avviare il download del file omonimo che dovrete installare. Se necessario, confermate l’avvio del download.
  5. Aprite con un doppio clic il DMG chiamato macOSPublicBetaAccessUtility.dmg che trovate nella cartella Download
  6. Installate il pacchetto macOSPublicBetaAccessUtility.dmg e immettete le credenziali di amministratore del Mac quando richiesto

A questo punto, il tab Aggiornamenti delle Preferenze di Sistema si aprirà automaticamente: lì troverete ad attendervi macOS Monterey Beta. Scaricatelo e installatelo come qualunque update di sistema: Big Sur verrà dunque aggiornato a Monterey Beta. Non dimenticate però di effettuare prima un backup su Time Machine, questo passaggio è fondamentale.

Ovviamente, vale il solito consiglio: si tratta di software acerbo, che rischia di creare problemi e incompatibilità con le app e i servizi che usate quotidianamente; dunque non è saggio procedere su computer che vi servono per il lavoro o la vita di tutti i giorni. In alternativa, potete sempre installarlo su un disco USB esterno, o su un’altra partizione, e il problema è risolto col dual boot.

Le Novità

Tra le tante novità incluse nella nuova versione del sistema operativo Apple, gli utenti potranno provare Universal Control, per gestire Mac e iPad con un unico mouse e tastiera, AirPlay su Mac da iPhone, FaceTime con modalità ritratto, Protezione Mail (che nasconde l’IP e impedisce il tracking attraverso i pixel invisibili) e soprattutto Relay Privato iCloud, la feature di iCloud+ che permette di offuscare la propria navigazione e proteggere la privacy; la feature, infatti, è al momento disponibile per tutti gli utenti, anche se non hanno un abbonamento a pagamento.

Per conoscere il resto delle feature incluse e i modelli di Mac supportati dall’update, vi rimandiamo al nostro post di approfondimento su macOS 12 Monterey.

Ti potrebbe interessare