iMac, la prossima settimana i nuovi modelli con processori più veloce

Finalmente una buona notizia per chi attendeva l'aggiornamento dell'hardware. La prossima settimana sono attesi i nuovi modelli di iMac, più potenti e meno costosi degli attuali

iMac

Erano attesi in occasione del WWDC 2014, ma prevedibilmente Apple ha preferito dare spazio alle novità software, ovvero iOS 8 e OS X Yosemite. La buona notizia, tuttavia, è che arriveranno la prossima settimana, con un discreto carico di novità.

Leggi: iMac low cost: quale sarà il prezzo di lancio?

La notizia l'hanno data quelli del sito francese MacGeneration, e le fonti sembrano molto attendibili: sono le stesse che hanno vaticinato il lancio dei nuovi MacBook Air lo scorso aprile. Tra l'altro, pare che gli iMac aggiornati saranno dotati di Thunderbolt 2, di CPU più performanti e che costeranno anche un po' meno rispetto al listino attuale.

Diversamente dal solito, però, non aspettatevi novità per martedì come da abitudine; stavolta, ed eccezionalmente, l'update dovrebbe giungere più a ridosso del weekend.

Le variazioni attese riguardano principalmente l'aumento di clock di 100 MHz per ognuna delle configurazioni esistenti, grazie all'implementazione dei processori più recenti lanciati da Intel. Sul 21" vedremo quindi l'i5-4590S a 3.0 GHz e l'i5-4790S a 3.2 GHz; sul 27", invece, sono attesi l'i5-4690 a 3.3 GHZ, l'i5-4690 a 3.5 GHz e l'i7-4790 a 3.6 GHz.

Il calo generalizzato dei prezzi non è tuttavia da ricollegarsi ai rumors del mitologico iMac low-cost preannunciato da Ming-Chi Kuo in più d'una occasione; è dall'anno scorso che l'analista parla di un all-in-one a prezzi di saldo per competere nei mercati emergenti, ma da allora in effetti si è visto poco e niente. Vedremo nel corso dei prossimi mesi.

Leggi anche: iMac Retina, trovate le prove nel codice di OS X Yosemite Beta

Si vocifera da tempo anche di un iMac con display Retina, e oramai possiamo affermare con ragionevole certezza che non è una questione di se, ma di quando. È probabile tuttavia che Cupertino decida di dividere l'attuale listino e di creare una linea di iMac parallela con pannelli LCD ad altissima risoluzione da affiancare a quelli tradizionali, il che appare ragionevole e perfino auspicabile. Il divario di prezzo che ci attendiamo, infatti, non sarà affatto trascurabile.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: