iPhone 14 Pro e 14 Pro Max sono un successo: Apple aumenta la produzione

I nuovi iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max hanno riscosso enorme successo e sono introvabili: Apple cambia strategia di produzione.
I nuovi iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max hanno riscosso enorme successo e sono introvabili: Apple cambia strategia di produzione.

Considerato il boom durante la fase di preordine e l’attuale indisponibilità nell’immediato di un bel po’ di configurazioni, non stupisce il fatto che – da fonti più che attendibili – arrivino notizie circa il successo di iPhone 14 Pro e 14 Pro Max. Stando infatti all’analista Ming-Chi Kuo, Apple avrebbe già informato Foxconn di incrementare la produzione dei due smartphone vista la forte richiesta.

iPhone 14 Pro

Apple ordina il boost della produzione

La notizia arriva ancora una volta dal profilo Twitter di Kuo, come ormai da qualche mese a questa parte. In uno dei recenti cinguettii, l’analista spiega che “a causa dell’elevata richiesta di iPhone 14 Pro e 14 Pro Max, Apple ha chiesto a Hon Hai (Foxconn) di sostituire le linee di produzione di iPhone 14 con quelle di iPhone 14 Pro, in modo da migliorare la disponibilità nel Q4 del 2022“.

Letta diversamente, l’indiscrezione dell’analista conferma quanto iPhone 14 (disponibile in due versioni, da 6,1″ e 6,7″ rispettivamente) stia invece facendo enorme fatica ad attirare l’attenzione di potenziali acquirenti. Non che sia uno smartphone da gettare via, anzi è qualitativamente superiore alla maggior parte dei device della concorrenza, ma introduce davvero pochissime novità di rilievo rispetto agli iPhone della precedente generazione. Sotto alcuni punti di vista, iPhone 13 Pro è addirittura superiore. E costa anche meno…

iPhone 14 Pro ha diversi punti di forza, come la Dynamic Island. L’isola manda in pensione la tacca e, pur ospitando la fotocamera frontale e il Face ID, è stata resa da Apple (in modo assolutamente geniale) parte dell’interfaccia, un elemento con cui interagire attivamente. Ed è piaciuta così tanto che altre aziende hanno in programma di realizzarne una propria versione, come Realme.

A spiccare sono anche l’aggiornato modulo fotografico (nonostante i problemi che Apple ha promesso di risolvere a breve), e il chip A16 Bionic, che migliora ulteriormente le prestazioni.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti